Recensioni: mangiare romano a Milano da "Giulio Pane&Ojo"

Giulio Pane&Ojo

L’osteria di via Muratori di cui vi scriverò questa volta difficilmente non l’avrete mai sentita nominare. Se non ve ne ha parlato un collega c’è andato il vostro amico oppure ne avete letto sulle guide o i giornali. Certo, prima di tutto vi deve piacere la cucina regionale romana ma se i bucatini all’amatriciana potete mangiarli in molti locali di Milano sarà difficile che siano così vicini a quelli doc come questi. Aperto dal 1999 ha come “colonizzato” l’antico palazzo di Porta Romana che lo ospita. Pur rimanendo uguale a se stesso – colori caldi, legno, tovaglie intonse e leggete le divertenti insegne d’epoca originali appese alle pareti mentre attendete il cameriere – ha aperto più sale nel corso del tempo, tra cui una grande per serate conviviali (dove a differenza delle altre non vige il doppio turno), per rispondere alla grande richiesta. È da mettere tra i preferiti “Giulio Pane & Ojo”, via Ludovico Muratori 10, 20135 Milano, 02 5456189.

È un locale popolare per molte ragioni, tra tutte i prezzi ve lo dico subito, e solo parlando con le persone che ci lavorano dentro – se avete voglia di leggere tutta l’intervista – potete saperne di più insieme a me del fenomeno di un ristorante come questo che nemmeno la crisi ha scalfito. “Già in una città come Milano, potersi sentirsi a casa in un locale” – ci dice Marchino che cura la comunicazione dell’osteria – “è qualcosa. Se poi il cliente riesce a sentirsi qualcuno perché è ascoltato e seguito da quando entra a quando esce, per forza di cose si affeziona alla nostra osteria”. L’intervista inizia dopo il salto.

Pane e ojo è evidente, come mai invece Giulio?
È un omaggio del proprietario al nonno, ci sono anche dei piatti che riprendono questo nome insieme a quelli di altri famigliari; troverai infatti nel menù le fettuccine del Sor Giulio e della Sora Adargisa. Già Giulio aveva un locale, un piccolo ristorante, nel Lazio e così il nipote ha proseguito questa tradizione esportandola recentemente anche all’estero. Adesso sono aperti il “Cacio e Pepe” a Montecarlo e il “Quinto Quarto” a New York che sono figli del locale di Milano. In più è stato aperto qui all’angolo con via Corio il “Casa Tua” che propone invece piatti della cucina toscana legata alle tradizioni contadine.

Tutti piatti della cucina romana dicevamo, ma mi dici due parole sul menù?
L’invito è provare tutto, ovviamente. Però se mi obblighi ti cito i primi di punta: i bucatini all’amatriciana, gli spaghetti cacio e pepe e i bombolotti alla gricia (mezze maniche condite con guanciale, cipolle, pecorino e peperoncino). Piatti semplici ma molto saporiti. Tra i secondi invece i “must” della cucina romana: l’abbacchio e la coda alla vaccinara. Questi sono quelli che vi consiglio la prima volta, quando tornerete scopriremo insieme cosa corrisponde di più ai vostri gusti. La sfida poi che spesso i nostri clienti che vengono da Roma ci lanciano – ci mettono quasi sempre alla prova – è tranquillamente raccolta e vinta.

Avete un successo che non accenna a scemare, qualche spiegazione?
Ci sono locali che a cifre esorbitanti ti danno porzioni microscopiche. Noi no. A buoni prezzi riusciamo a offrire ai nostri clienti porzioni che sono davvero abbondanti. È una piacevole sorpresa per loro – e forse è per questo che più di qualcuno torna – potersi tuffare nel cibo una volta tanto. Mangiare è un piacere, no? A volte, anzi spesso, mi dicono a fine serata: “Abbiamo mangiato troppo”. Ma credo che piuttosto che uscire da un locale con la fame sia meglio così. E oltre ai nostri piatti principali abbiamo una ricca scelta di contorni, tra i quali le puntarelle aglio e acciughe, i carciofi alla romana o alla giudea e tanti altri.

Perché i clienti tornano al “Giulio Pane & Ojo” al di là del rapporto qualità/prezzo?
Lo staff è composto da ragazzi molto cordiali – sorride Marchino –. Questo locale ha di conseguenza un’“atmosfera”, anzi vive di un’atmosfera che nel rapporto confidenziale con il cliente ha uno dei suoi punti di forza, insieme alla bontà della sua cucina ovviamente. Puoi andare in altri locali qui a Milano dove ti recitano il menù a voce, ad esempio, ma noi lo facciamo proprio per essere subito vicino al cliente, per aiutarlo a ordinare davvero quello di cui ha voglia o che desidererebbe provare. Ti assicuro che questo rapporto è piacevole sia per il cliente che per noi; è bello passare una serata senza pensieri, no?

In otto anni ne saranno successe di cose tra queste mura…
È difficile, ce ne sarebbero di aneddoti da raccontare, specie quelli legati alle telefonate che riceviamo la sera. Beh, ricorderò per sempre e con piacere quando è entrato Sean Penn qualche anno fa per pranzare: splendido, tranquillamente seduto fra i nostri clienti abituali. Ho detto un nome per tutti, sono numerosi i personaggi dello spettacolo che frequentano il locale. Oppure posso dirti che sono rimasto veramente colpito l’altro giorno in centro di quante persone, clienti del “Giulio Pane & Ojo”, mi riconoscevano e salutavano per strada. Questo mi ha dato una percezione del successo del locale e anche di quel rapporto sincero di cui ti parlavo e che riusciamo a instaurare.

È d’obbligo chiamare il “Giulio Pane & Ojo” per prenotare. Aperto a pranzo negli orari canonici, la sera vige il doppio turno, dalle 20:30 alle 22:30 e dalle dieci e mezza fino alla chiusura. Mangerete molto ma se devo consigliarvi iniziate con un piatto di pasta e decidete se proseguire o meno (ci sono anche buoni dolci fatti in casa, su tutti la torta cioccolato e pere); per chi è abituato a porzioni piccole l’impresa sarà impegnativa. I primi costano 9€ mentre i secondi 13€. Scegliendo bene i piatti, si spendono dunque 30/35€ in due con il vino della casa ma la carta è ricca per chi vuole scegliere un’etichetta particolare. Ecco, magari andate all’ultimo turno per godervi appieno, se non l’avete già fatto, questa osteria.

Giulio Pane
Giulio Pane&Ojo / 1
Giulio Pane&Ojo / 2
Giulio Pane&Ojo / 3
Giulio Pane&Ojo / 4
Giulio Pane&Ojo / 5
Giulio Pane&Ojo / 6
Giulio Pane&Ojo / 7

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: