Nuovo PGT: una "Milano per scelta"



Sta per essere lanciato il nuovo PGT (Piano di Governo del Territorio), uno strumento importante che indirizzerà tutte le prossime scelte di trasformazione urbana fino al 2030. Cinque le regole base del nuovo Piano secondo l’assessore Masseroli: “ Non si consumerà nuovo suolo, si preserverà la presenza dell’agricoltura in città, si tuteleranno i quartieri storici e gli ambiti paesaggistici, si costruirà e si ristrutturerà a emissioni zero e si incentiverà la diffusione e la varietà dei servizi destinati al cittadino". Bei propositi che vengono enfatizzati dal claim "Milano per scelta".

Con il passaggio in Giunta si apre per il Piano di Governo del Territorio un processo che durerà circa 10 mesi. In questo intervallo di tempo tutta la città sarà coinvolta con varie iniziative. Burocraticamente invece entro la fine di luglio è previsto l’approdo in Giunta delle altre parti del Piano; entro ottobre la discussione in Consiglio comunale, quindi ancora 200 giorni fino all'approvazione finale, prevista nel giugno 2010, dopo le elezioni regionali.

Proprio per coinvolgere i diretti interessati, i milanesi, è stato lanciato il sito "Milano per scelta", completo con video esplicativi dove si possono scoprire i 15 obiettivi strategici del PGT.

Sono tanti, ma tri i più importanti spiccano: Casa subito, Milano verde, Milano mobile, Dopo l'industria, Oltre il centro, etc. Si può inoltre partecipare al concorso "Sindaco per un giorno". In pratica per ogni obbiettivo si scelgono delle proposte concrete (ad esempio per l'obiettivo "Casa Subito" si sceglie Residenze per studenti, Buono casa e altre. Ognuna ha un grafico che riporta i livelli di costo, efficienza, tempo, etc. Si hanno a disposizione 15 ingredienti e poi, al termine, si legge il profilo e si scopre che tipo di "sindaco sei". Il mio profilo è "Ecologico".

La salute prima di tutto. Sai bene che salute dei cittadini e salute dell'ambiente vanno di pari passo. Per questo vuoi costruire una città verde ed ecologica, all'avanguardia sui temi del risparmio energetico e della compatibilità ambientale. Le tue scelte urbanistiche si concentrano sulla dimensione verde della città: vuoi più verde, meno inquinamento, aria più pulita e più equilibrio fra attività dell'uomo e sistema ambientale.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: