Navigli all'asciutto per sette giorni e l'Expo rischia l'acqua

I Navigli torneranno a secco per una settimana, era un po' che non accadeva. Milano perde così (temporaneamente) uno degli scorci più suggestivi e pittoreschi per colpa di un cedimento strutturale alle Dighe del Panpeduto, il fondamentale nodo idraulico che porta l'acqua dal fiume Ticino fino al Canale Villoresi e ai navigli che arrivano fino in città.

Lo svuotamento dei canali sarà graduale, principalmente per consentire la salvaguardia della fauna ittica che vive nelle loro acque. In sette giorni si provvederà a un intervento d'urgenza per sistemare il danno, ma si tratta di una soluzione temporanea e in vista dell'Expo 2015 saranno necessari ben altri interventi.

Giusto pochi giorni fa parlando del progetto di una piattaforma prevista per il periodo natalizio, ci siamo detti senza mezzi termini che la Darsena fa schifo. Inoltre nessuno può realmente credere che per il 2015 il progetto delle vie d'acqua sarà realizzato come era stato inizialmente proposto, e le parole del presidente del consorzio Alessandro Folli sono lontane dall'essere ben auguranti, si rischia infatti di non poter fornire l'acqua necessaria per l'Expo.

Foto | Portal-villoresi

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: