Il flop annunciato del nuovo parcheggio di via Risorgimento in Fiera a Rho



Il nuovo parcheggio di via Risorgimento, accanto alla Fiera, inaugurato l'altro ieri, al primo giorno di funzionamento è rimasto praticamente deserto, e ieri non è andata meglio. Per il Comitato No Expo era un flop annunciato. Perché?

Un pendolare che deve recarsi a Milano dovrebbe supportare il costo di 2,10 euro per il parcheggio a cui si devono aggiungere 4.10 euro per il biglietto di andata e ritorno della metropolitana, oppure di 1.90 euro per il passante, mentre andando a Molino Dorino pagherebbe la metà. E’ ridicolo che il Sindaco cerchi di vendere le tariffe agevolate per i residenti a Rho come un’opportunità per i pendolari, dal momento che la precedente amministrazione aveva sempre parlato, quando il parcheggio era in fase di progettazione, di un parcheggio gratuito.

Altro elemento che ha contribuito al deserto dell’inaugurazione è il fatto che i cittadini di Arese, Lainate e degli altri comuni della zona, non hanno alcuno sconto sulle tariffe, al contrario di quanto aveva annunciato l’Assessore Sfondrini alcuni mesi fa. Se l’obiettivo, citando Zucchetti, era quello di ridurre il congestionamento della stazione ferroviaria di Rho Città, non si capisce perché l’utenza che su quella stazione normalmente ricade, debba essere penalizzata.

Ci domandiamo tra l’altro perché mai si paga un parcheggio che non è custodito e come faranno i Vigili di Rho durante i giorni di manifestazioni fieristiche in cui è noto che sono già tutti impegnati nel controllo del traffico, a controllare che gli spazi dedicati ai residenti di Rho, non vengano occupati dai visitatori di Fiera. Insomma, tirando le somme, ancora una volta si sono spesi soldi pubblici per costruire un’opera in funzione della Fiera senza nessun beneficio per i cittadini e per il territorio.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: