Via Pannonia e le strade ricoperte di polvere che sembra neve

Un pulviscolo che si deposita a terra e che viene respirato dagli abitanti da circa un mese.

pratone

La zona è il Pratone, dalle parti di Forlanini. Dove si sta lavorando da una parte alla stazione delle Fs e dall'altra alla metropolitana 4 di Milano. Per cui non c'è da stupirsi che quando i residenti della zona si sono trovati investiti da una sorta di tempesta di sabbia in via Pannonia (che di notte, a causa della luce e dell'umidità sembra neve) hanno per prima cosa accusato proprio i due cantieri del Comune. E però, dopo le prime ispezioni, si è scoperto che le cose non stanno proprio così: il fenomeno sarebbe da imputare al cantiere privato di via Masotti, una strada limitrofa. Cantiere su cui ora si faranno degli accertamenti.

Il pulviscolo è fuoriuscito dai contenitori di calce e terra, ricoprendo di "neve" le strade e le auto circostanti. Mistero svelato, quindi. Che però ha fatto sì che il Comune si sia reso conto che il cantiere M4 (che è stato sottoposto comunque ad accertamenti) non adempie a tutti i suoi obblighi ambientali, come il lavaggio dei mezzi pesanti prima dell'uscita dal cantiere.

Anche questi, quindi, lasciano per terra terriccio e fango, anche se la zona colpita, in questo caso, è quella di via Mezzofanti. Ragion per cui il cantiere è stato multato dai vigili, mentre non sembrano esserci irregolarità per quanto riguarda i lavori della stazione Forlanini Fs. Tutto a posto, quindi? Non tanto: il problema rimane comunque da risolvere, tanto più che i residenti parlano di una polvere sottile che viene respirata da circa un mese.

Foto | Comitato Pratone

  • shares
  • +1
  • Mail