Quattro imbrattatori di muri fermati nella notte


E' una questione di termini e devo dire che anche io spesso li uso in modo sbagliato. Da oggi cercherò di non farlo. Stavo leggendo una dichiarazione di De Corato nella quale parla di un writer che avrebbe imbrattato il Duomo, azione costatagli 4.500 euro di multa.

Il termine writer non c'entra niente con chi imbratta un monumento o un'opera d'arte. Il writer è colui che affresca dei muri. Temo che proprio questo miscuglio di terminologie induca poi molti in confusione. Da un lato ci sono dei teppisti e dall'altra artisti del graffito. Non è la stessa cosa.

Fatte le dovute precisazioni, è una notizia delle ultime ore quella che riguarda altri quattro ragazzi fermati la notte scorsa a Milano mentre scrivevano sui muri. Nel prossimo mese ci saranno 9 processi ad altrettanti imbrattatori.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: