Terroristi a Milano. La questione della nuova moschea e l'integrazione possibile. Diteci la vostra



Milano si scopre bersaglio di terroristi. Cellule isolate, impazzite, pronte ad immolarsi per la vita eterna, senza il disegno di un organizzazione terroristica, ma per proprio conto, di spontanea volontà. Il tema, caldo, pone un interrogativo che è ormai sulla bocca di tutti: una moschea a Milano, controllata dal Comune, per evitare, quanto possibile, gesti inconsulti come quello alla caserma S. Barbara.

Lunedì Maroni ne parlerà con il Prefetto. Intanto fioccano le proposte. Mahmoud Othman, il presidente della comunità islamica di Milano, in un'intervista al Corriere di oggi, propone una moschea nuova gestita da un paese musulmano moderato, come l'Egitto, in cui gli imam arrivino direttamente da El Hazar, l'università islamica sunnita. Propone inoltre una consulta milanese dell'immigrazione.

A voi la palla, popolo di 02blog. Secondo voi la costruzione di una nuova moschea a Milano, semplificherebbe la questione immigrazione? In un nostro vecchio post datato agosto vi si chiedeva un'opinione su una nuova moschea a Milano. Più o meno d'accordo favorevoli e detrattori, con un ex equo percentuale. Ora a distanza di un mese e dopo i tragici fatti ve lo riproponiamo.

Foto by Flickr

  • shares
  • Mail
26 commenti Aggiorna
Ordina: