Music Street: la Filarmonica suona con i "buskers" in piazza Gae Aulenti

Un concerto in piazza Gae Laurenti, Martedì 11 febbraio alle 18, nel segno della contaminazione

L'appuntamento entra di diritto negli appuntamenti imperdibili del 2014, almeno per chi ama la musica.
Music Street è l'iniziativa lanciata da Unicredit e la Filarmonica della Scala: martedì 11, alle 18, in piazza Gae Aulenti, con ingresso libero, alcuni professori dell'orchestra scaligera suoneranno fianco a fianco con alcuni suonatori di strada, busker di professione.

Su di un palco coperto montato per l'occasione cinque busker suoneranno con quattro concertisti della Filarmonica: Fabrizio Meloni al clarinetto, Giuseppe Ettorre al contrabbasso, Danilo Rossi alla viola, Giuseppe Cacciola alla batteria.

I busker sono Cheyenne Handman, 25 anni, virtuoso di hang (strumento a percussione, fatto da due semisfere di metallo); Felice Pantone, pisano, 57 anni, con la sua «sega musicale» (una lama arcuata, che si suona con un archetto); Jakub Rizman, ventiseienne slovacco, che gira l'Europa con un'arpa di legno chiarissimo; Maria Norina Liccardo (nella foto), 37 anni, alla fisarmonica, protagonista di uno spettacolo in cui esce da un baule come una ballerina di carillon; e il chitarrista Valter Tessaris, 49 anni, torinese, che intreccia blues, flamenco, funky, celtica e jazz.

Si parte dalle "Quattro stagioni" di Vivaldi, si prosegue con il "Rondò alla turca" di Mozart, l'Adagio dal Concerto per pianoforte n. 2 di Rachmaninov e un pezzo di Satie. Infine, tutti insieme si torna a Vivaldi, rivisitato in chiave etnica.

  • shares
  • Mail