Cacciatori a Bosco in Città: le foto di un lettore

Cacciatori al Bosco in Città?

Le foto che vedete le ha inviate un lettore: si tratta del Bosco in Città, sabato 24 ottobre: nulla di strano direte, dei cacciatori e della nebbia. Uhm: cacciatori al Bosco in Città? No, la cosa non è tanto ok. Ecco cosa ci scrive Gabriele Orlando - della vicenda si era occupata circa un anno fa Repubblica


Sabato 24 ottobre, intorno alle 10,30 di mattina, ho fatto una passeggiata tutt'altro che piacevole a Boscoincittà con mio figlio di 7 mesi sul passeggino. Per accedere all'ingresso ho attraversato la zona agricola compresa tra Trenno ed il suo parco e Boscoincittà, passando dalla Cascina Melghera (circa 500 metri di sterrato) mi sono trovato in mezzo a diversi cacciatori, armati di fucile, che alle mie osservazioni sull'anomalia della loro presenza in loco mi hanno insultato. Uno di loro ha minacciato di morte me e mio figlio ("ci impiego poco a sparare ed a buttravi nel canale"). Pochi minuti dopo nell'imboccare uno dei sentieri più belli del parco, quello che si snoda su di un pontile di assi di legno, ho dovuto fare dietro front, in quanto a ridosso del sentiero vi era appostato un cacciatore che ha sparato due colpi


Pare che sia possibile praticare l'attività venatoria nell'area agricola compresa tra il parco e le case di Trenno - almeno così ci scrive il nostro lettore, e anche cercando non si trovano altre informazioni che confermino o smentiscano - ma ciò non toglie che la vicenda sia quantomeno opaca.

E che soprattutto non mi farebbe piacere passeggiare al parco con mio figlio a fianco di gente decisamente repressa che sforacchia bestiole a colpi di doppietta. Più che altro, come ci spiega Gabriele Orlando, per una questione di sicurezza, visto che i cacciatori nostrani spesso combinano pasticcetti da obitorio.

Cacciatori al Bosco in Città?
Cacciatori al Bosco in Città?
Cacciatori al Bosco in Città?

  • shares
  • Mail
30 commenti Aggiorna
Ordina: