Rapporto Ecosistema Urbano 2009: a Milano il bicchiere è mezzo pieno o mezzo vuoto?


La pubblicazione di graduatorie di città è un rituale che si ripete più volte l'anno, e al quale non vogliamo certo sottrarci; tanto più che esistono classifiche ormai per quasi ogni aspetto dell'urbanità: benessere (per il quale Milano è 37esima in Italia ), reddito (prima) qualità della vita (20esima), bravura del sindaco (29esima la Moratti), attrattività per le imprese (decima in Europa, in declino) e inquinamento (nella top ten mondiale).

In questi giorni è stato invece reso pubblico il Rapporto Ecosistema Italia 2009 di Legambiente, e le cose per Milano non sembrano andare poi così male, almeno se si guarda alla storica rivalità con la capitale Roma.

Se l'anno scorso infatti le due principali metropoli erano sostanzialmente appaiate a metà classifica, quest'anno Milano guadagna qualche posizione raggiungendo il 46° posto, mentre la città eterna precipita fino al 70° (su 103 Comuni capoluogo).

Tuttavia, sarebbe un errore fare come l'assessore Croci e lasciarsi andare a facili entusiasmi: se si guarda infatti nel dettaglio di una sintesi dei risultati, si scopre che la posizione a metà classifica è la media perfetta tra eccellenze e disastri.

Tra i primi l'offerta di trasporto pubblico (la quale ci vede, comunque, dietro a Roma) e la presenza di isole pedonali. La nostra città si piazza invece tra le peggiori d'Italia per inquinamento atmosferico: altissimi infatti i valori di NO2 e Pm10.

In sintesi, almeno per quanto riguarda la questione traffico-inquinamento, la situazione della capitale del Nord sembra alquanto contraddittoria: prima per sintomi della malattia, ma anche per buona volontà nel curarsi. Speriamo che prima o poi arrivi anche la guarigione.

Foto | Flickr.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: