Il gran balletto delle deleghe: Ecopass a De Corato e addio alla mobilità sostenibile



La parola magica, innovativa e eco-friendly, viene chiusa in un cassetto? Dopo il foglio di via a Croci, l'Ecopass passa di mano al vicesinadaco De Corato. Non farà parte delle deleghe del neo assessore Paolo Massari. Strano, perchè la Moratti, da inizio mandato, predicava la necessità di una visione integrata, tanto da mettere insieme ambiente, mobilità e trasporti. Ora, con lo smembramento delle deleghe dell'ex assessore Croci, la Mobilità sostenibile sembra definitivamente accantonata.

Ma non è l'unico spostamento, un gran valzer delle deleghe che passano di mano in mano. Massari si trova in mano un assessorato tutto dedicato all'ambiente, pulizia della città compresa. Si occuperà di aria e terra, ossia smog e immondizia. Il bike sharing, altro successo finito nell'opuscolo della Moratti, ex Croci anch'esso, passa invece a Cadeo, dedito all'arredo urbano. Lo smembramento di Croci ha comportato anche lo spostamento della questione metrò, passato all'assessore Masseroli, urbanistica. Le infrastrutture finiscono invece nelle mani di Simini, Lavori pubblici.

E' innegabile una redistribuzione delle competenze in funzione esclusivamente politica. Che la Moratti stia cercando di compiacere i partiti per essere ricandidata?

  • shares
  • +1
  • Mail