Cinque giornate di Milano: un libro per raccontare la città e i Milanesi del 1848

Il volume "Quei giorni di libertà - Le Cinque Giornate di Milano" sarà presentato martedì 18 marzo presso la Palazzina Liberty

Martedì 18 marzo alle ore 16, presso la Palazzina Liberty, la scrittrice e giornalista Giovanna Ferrante presenterà il libro "Quei giorni di libertà - Le Cinque Giornate di Milano", dedicato appunto a questa importante pagina della storia milanese.


"Scrivere questo libro - spiega l'autrice - mi ha vista soprattutto impegnata nella ricerca di documenti storici, di pagine che mi potessero consegnare testimonianze dei protagonisti di quei giorni. E' stato come scendere in una miniera tra scaffali impolverati, libricini antichi, fogli sparsi contenuti in faldoni. E lì, tra quelle carte, ho sentito le voci dei milanesi di allora, famosi e sconosciuti, tutti comunque eroi che non devono essere dimenticati"

Si tratta del racconto 'dietro le quinte' della Milano dell'800, appassionato e ricco di aneddoti e curiosità. La storia si intreccia con le storie dei protagonisti di quei giorni, tra cui ricordiamo il patriota Carlo Cattaneo (1801-1869).

Le Cinque giornate di Milano

L'insurrezione avvenuta nel capoluogo lombardo, allora parte del Regno Lombardo-Veneto, passata alla storia come 'Cinque giornate di Milano', avvenne tra il 18 e il 22 marzo 1848, e portò alla liberazione dal dominio austriaco.

Fu uno dei numerosi moti liberal-nazionali europei scoppiati tra il 1848 e il 1849. Seguì ai fatti lo scoppio della Prima guerra di indipendenza: il re di Sardegna Carlo Alberto, approfittando degli Austriaci in ritirata, dichiarò guerra all'Impero austriaco. La guerrà durò dal 23 marzo 1848 al 24 marzo 1849.

Episodi determinanti furono la battaglia di Custoza e la battaglia di Novara. La guerra fu vinta dagli austriaci, e Carlo Alberto abdicò in favore del suo primogenito Vittorio Emanuele.

Quei_giorni_di

  • shares
  • Mail