Blocco del traffico a Milano il 20 marzo. Confermato lo stop alla circolazione per i diesel euro 3

Il blocco dei diesel euro 3 necessario per fronteggiare il livello delle pm10.

aggiornamento 19 marzo. Confermato il blocco del traffico: dal 20 marzo in vigore le misure antismog. Divieto di circolazione su tutto il territorio cittadino per i diesel Euro 3 senza fap (per cui l'ingresso è già vietato in Area C), dalle ore 8.30 alle 18 se privati, dalle 7.30 alle 10 se commerciali. BikeMi sarà gratuito il 20 e 21 marzo

Blocco del traffico per le auto diesel euro 3 il 20 marzo in tutta Milano. La misura non è ancora certa, ma è molto probabile che venga presa dalla giunta se il livello di polveri sottili non si abbasserà drasticamente tra oggi e domani. Il bel tempo porta con sé anche dei risvolti negativi, e in questo caso si tratta dell'aumento delle pm10, che per otto giorni di fila (stando alle rilevazioni di sabato) hanno superato la soglia dei 50 microgrammi per metrocubo.

Oggi, lunedì, potrebbe quindi essere il decimo giorno consecutivo oltre la soglia (il livello l'altroieri era addirittura doppio); il che potrebbe portare all'inevitabile (ma utile?) blocco dei diesel euro 3 dalle 8.30 alle 18 (dalle 7.30 alle 10 per i furgoni). In linea di massima il blocco dovrebbe scattare il 19, ma la cosa non è minimamente pensabile dal momento che per quel giorno è previsto lo sciopero dei mezzi pubblici.

Non che giovedì sia la giornata ideale, visto che la città si troverà a fronteggiare lo sciopero dei taxi. E i comuni dell'hinterland? Alcuni decideranno di aderire, come nel caso di Sesto San Giovanni, altri invece fanno già sapere che non parteciperanno, com'è il caso di Segrate. Per gli altri si vedrà, visto che al momento tutti sperano soltanto che si riesca a evitare il blocco.

Intanto il sindaco di Milano Pisapia lancia un appello affinché tutti i cittadini si adoperino per aiutare il livello di inquinamento a scendere: "Dato l’innalzamento di qualche grado delle temperature in questi ultimi giorni, ora decisamente più miti, il Comune ha deciso, proprio per dare un segnale, di abbassare il riscaldamento degli uffici pubblici da lunedì 17 marzo, fatta eccezione per asili, centri di assistenza per persone con disabilità e scuole. Chiedo ai cittadini di essere a fianco del Comune nella lotta contro l’inquinamento e quindi di abbassare anche i riscaldamenti nelle abitazioni e negli uffici privati, almeno di un grado, contribuendo in questo modo al risparmio energetico e a una minore emissione di inquinanti nell’ambiente, responsabili insieme ad altri fattori, dell'innalzamento del Pm10. Se ci sarà il perdurare di questa situazione, saranno comunicate ulteriori iniziative come l'utilizzo gratuito del bike sharing".

    "Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita".

bloccodeltrafficomilanodomenica31gennaio2
  • shares
  • Mail