La guerra dei taxi. A Malpensa tensione tra tassisti milanesi e varesini

Malpensa Express

La guerra dei taxi. A Malpensa tensione tra tassisti milanesi e varesini. Esistono regole particolari quando si costruisce un aeroporto e lo si lascia a lungo senza collegamenti. Nascono accordi tra sindacati per regolamentare chi deve offrire un servizio di trasporto a chi e in che modo, per esempio. Patti che saltano se i tassisti milanesi escono dalle solite sigle e si organizzano per conto proprio in un'associazione trasversale asindacale (Sitp)...

Esiste un'ora, tra le cinque e le sei del mattino, durante la quale i tassisti varesini hanno la precedenza rispetto ai colleghi di Milano per caricare i passeggeri nell'hub lombardo. I clienti scarseggiano e se la norma non viene rispettata – è successo settimana scorsa da parte dei tassisti del Sitp – volano parole grosse davanti ai clienti allibiti.

Sono più di cinquemila i tassisti che gravitano intorno a Malpensa, la maggioranza sono di Milano. La loro prova di forza l'hanno fatta uscendo dai canali istituzionali e scontrandosi direttamente con i colleghi, hanno fatto bene secondo voi? Per i prezzi delle corse sappiate che si va dai 70€ in su per raggiungere Milano. Nella foto che apre il post il Malpensa Shuttle (7,5€), la soluzione, insieme al treno (11€), per chi vuole starsene fuori da questa lite e risparmiare.

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: