Tasi Milano: quanto si paga? Nuovi aumenti al varo

Iuc, Tasi e Imu. Stangata in arrivo.

La Tasi continua a far preoccupare i contribuenti, e stando alle ultime notizie hanno una ragione in più per preoccuparsi soprattutto i milanesi: la delibera della giunta sull'imposta unica comunale del 2014 - che ora deve affrontare l'iter in consiglio comunale - prevede nuovi aumenti per seconde case, negozi e capannoni in cambio di sconti (selettivi) sull'abitazione principale.

Il che significa che arriveranno nuove stangate per gli immobili che non rientrano nella categoria "prima casa": la Iuc che unisce Imu e Tasi diventerà più pesante di quanto non fosse stata l'Imu nel recente passato. Questo perché l'aliquota sarà ulteriormente alzata: dal 10,6 per mille all'11,4 per mille. Mossa che fa sì che il conto salirà ancora del 7,5% rispetto allo scorso anno.

Per capirsi, un negozio con un valore catastale di 260mila euro dovrà pagare 2.964 euro di Iuc, contro i 2.756 dell'Imu 2013 mentre nel 2011, ultimo anno dell'Ici, pagava 804 euro. L'aumento della tassa e proporzionale a questo anche se si prendono in considerazione seconde case e imprese. Ma perché questi ulteriori aumenti? Per finanziare gli sconti sulle abitazioni principali.

I Comuni possono infatti introdurre l'aliquota aggiuntiva dello 0,8 per mille (come ha fatto la giunta di Milano) solo se in cambio potrà offrire detrazioni sulle prime case che "determinino per la Tasi effetti equivalenti a quelli dell'Imu". Non per tutte le prime case però, nell'interpretazione della giunta Pisapia, dal momento che gli sconti varranno solo - come scrive il Sole 24 Ore - per le case di valore più basso (rendite fino a 350 euro), sono riservate ai redditi fino a 21mila euro e decrescenti nella fascia 350-700 euro di rendita catastale e scompaiono per le case di valore fiscale maggiore. (Ci saranno) aumenti nelle case di valore medio quando il reddito dichiarato supera i 21mila euro: per esempio, con una rendita (abbastanza modesta) di 400 euro, si pagavano 69 euro di Imu nel 2012, 54 euro di mini-Imu nel 2013 (perché gli altri 149 erano "coperti" dallo Stato) e si verseranno 134 euro di Tasi quest'anno".

soldi-new

  • shares
  • +1
  • Mail