Elezioni Comunali Pioltello 2014: i risultati del ballottaggio, Carrer (cdx) è il nuovo sindaco

Amministrative 2014 a Pioltello. Tutte le informazioni e i candidati sindaco.

00.50 17 sezioni scrutinate su 29, ma il vantaggio è abbastanza ampio per poter dire che Cristina Carrer del centrodestra è il nuovo sindaco di Pioltello con il 58% dei voti.

00.19 Il candidato del centrodestra Carrer è in netto vantaggio sullo sfidante del centrosinistra con il 58% dei voti (7 sezioni su 29).

23.40 Affluenza definitiva delle ore 23 al 47,66%.

8 giugno. Affluenza ore 19 al 35%.

Il primo turno di elezioni comunali a Pioltello

20.15 A Pioltello si profila un ballottaggio per decidere il sindaco tra la candidata del centrodestra Carrer e il candidato del centrosinistra Gaiotto.

pioltello

17.55 Ancora nessun risultato, ma dovrebbe mancare poco.

26 maggio, 15.41 Sono in ritardo i primi risultati delle comunali, ancora nessuna sezione completata.

22.09 affluenza ore 19 al 52,63%

17.08 Alle ore 12 l'affluenza alle elezioni comunali di Pioltello era del 21,3%

I candidati alle elezioni comunali di Pioltello

Ecco tutti i candidati alla carica di sindaco alle comunali di Pioltello: Cristina Carrer, avvocato di 39 anni e nuovo volto della politica è il nome scelto dal centrodestra e appoggiata da Forza Italia, Lega Nord e tre liste civiche pioltellesi. Principale competitor è Saimon Gaiotto, già assessore nella giunta dell'ex sindaco Concas, appoggiato da Pd, Socialisti, Sel, Italia dei Valori e una lista civica. Il Nuovo Centrodestra si è tirato fuori dalla coalizione e ha candidato da solo Francesca Landillo, mentre il Movimento 5 Stelle punta su Paola Bocciarelli. Troviamo poi Giuseppe Bottasini di due liste civiche, Mario De Gasperi di Territorio e Società e Sinistra per De Gasperi e infine Cosimo Gervasi di Pioltello Pirata.

Elezioni Comunali Pioltello 2014: i primi candidati. Come e quando si vota

Le elezioni comunali 2014 a Pioltello si tengono con qualche anno d'anticipo e si sono rese necessarie dopo le dimissioni da sindaco di Antonello Concas, che hanno chiuso una vicenda apertasi a dicembre, con l’arresto di Concas "nell’ambito dell’inchiesta “Clean City” sull’azienda Sangalli. La ditta, che si occupa di rifiuti, sarebbe colpevole secondo gli inquirenti di aver versato mazzette in cambio di appalti soprattutto nell’area di Monza, dove ha sede. Un giro di milioni di euro, una rete all’interno della quale era finito anche Concas per un’intercettazione da cui emergeva che avrebbe preso 20mila euro dalla Sangalli a cui, a marzo, era stato rinnovato per altri tre anni dal Comune di Pioltello l’appalto per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti (proroga prevista nel precedente contratto)". Così si leggeva su Segrate Oggi.

Le dimissioni del sindaco di centrosinistra di Pioltello riportano quindi la città da 35mila abitanti al voto il 25 maggio, in contemporanea quindi con le elezioni europee 2014. Quali sono i candidati per le amministrative di Pioltello? Innanzitutto va detto che l'addio di Concas ha aperto la lotta per la successione nel campo del centrosinistra, in cui la situazione appare parecchio fluida e in cui i candidati sono numerosi: Saimon Gaiotto (PD), Giuseppe Bottasini (Lista per Pioltello), Mario De Gaspari (Territorio e Società), Rosario Berardi (PSI) ed un possibile candidato dell’Italia dei Valori.

Nel campo del centrodestra, il candidato è l’avvocato di Limito Cristina Carrer, 39 anni. Candidatura proposta dalla coalizione di centrodestra formata da Insieme per Pioltello, Polo per Pioltello, Progetto Pioltello, Forza Italia e Lega Nord con cui si tenterà di riprendere la città dopo decenni di governi di centrosinistra. "Attiva all’interno dell’Associazione commercianti, Carrer non ha mai ricoperto incarichi politici. Se verrà eletta, ha dichiarato di voler mettere da parte la carriera per dedicarsi interamente al lavoro di amministratrice. Risulta ancora in forse, tuttavia, l’alleanza con Nuovo Centro Destra e Vivere Pioltello, che hanno deciso di prolungare il loro periodo di riflessione", così si legge su EstMIlano.

E il candidato del Movimento 5 Stelle? È Paola Bocciarelli: “Si va sempre a colpire il cittadino delle fasce più deboli, il pensionato, colui che fa fatica realmente a rimanere in questo sistema e si sente emarginato, nonostante ne sia la parte più importante”, queste le parole rilasciate a Fuoridalcomune.it. Di professione fa la puericultrice: i problemi di mamme, donne, anziani e bambini li affronta quotidianamente anche attraverso la Onlus per la lotta alla sclerodermia di cui è volontaria. Conosce bene le realtà più difficili e a partire dal loro ascolto, dalla loro partecipazione ai processi decisionali, vuole amministrare la città di Pioltello.

Questi i candidati degli schieramenti principali. Ma come si vota per le comunali di Pioltello? Essendo una città sopra i 15mila abitanti, ci sarà il doppio turno. La scheda riporta i nomi e i cognomi dei candidati alla carica di sindaco. Si può votare direttamente per la lista (e in questo modo il voto va anche al candidato sindaco), oppure facendo la x sul solo nome del sindaco (e in questo caso non viene attribuito nessun voto ai partiti o alle liste). C’è anche la possibilità di fare il voto disgiunto, segnando con una x il candidato sindaco e con un’altra scegliere una lista che non sostiene il candidato. Nel caso in cui nessuno dei candidati superi il 50% dei voti validi al primo turno, ci sarà un secondo turno due settimane dopo, con il ballottaggio tra i primi due.

pioltello 2

  • shares
  • +1
  • Mail