Ticket d'ingresso: l'odissea continua a Cesano Boscone

Pensavate che la questione del ticket d'ingresso si risolvesse con le discussioni milanesi? Pensavate che le proteste dell'hinterland si limitassero al documento stipulato a Sesto San Giovanni? Pensavate davvero che tutto fosse già finito?! No, l'odissea continua!

Vincenzo d'Avanzo, Sindaco di Cesano Boscone, ha rilanciato e ha dichiarato che anche il suo comune, in accordo con Corsico e Trezzano, applicherà il ticket d'ingresso. Il primo cittadino di Cesano sostiene che ha differenza della Moratti il suo ticket ha alle spalle un progetto in piedi da anni, ovvero i soldi raccolti serviranno per l'interramento di una parte della vigevanese, un lavoro da 80 milioni di euro. Al contrario di Letizia, quindi, il sindaco di Cesano ha un progetto definito sul come impiegare i soldi. Non è ancora del tutto chiaro se la proposta sia una provocazione o una vera dichiarazione d'intenti.

Se il ticket dovesse essere applicato sulla vigevanese i milanesi cosa risponderebbero? E i grossi centri commerciali tipo Ikea e Castorama cosa direbbero vedendo diminuire la clientela a causa dei ticket? L'unica cosa certa dei ticket d'ingresso è che stanno facendo impiegare un sacco di tempo in discussioni ai nostri amministratori comunali.

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: