Se la Grecia fallisce siamo nei guai: crediti e debiti della Regione Lombardia

Nubi Partenone

Se la Grecia fallisce siamo nei guai: crediti e debiti della Regione Lombardia. A ottobre una notizia di economia passata inosservata: il debito pubblico della Grecia a fine 2009 ammonterà a 300 miliardi di euro. Due mesi dopo questa realtà di fatto diventa un problema per il governo regionale lombardo, dunque per “noi”, e invece di acquistare visibilità sugli organi d’informazione rimane nell’ombra. “Il Sole 24 ORE” di oggi fa il punto sulle ripercussioni di un fallimento economico della Grecia: la Regione Lombardia vanta un credito nei confronti dello stato greco di 115 milioni di euro. Il debito pubblico greco allora ci interessa.

Com’è possibile? Un credito di 115 milioni di euro? Un bond è la risposta. La finanza allegra delle banche ha fatto sì che la Regione senza volerlo sia finita in possesso di un’obbligazione rischiosa, rispetto ad altre opzioni più tranquille e sicure, che le serve per accumulare un po’ alla volta il miliardo di euro che ha chiesto in prestito agli istituti di credito Ubs e Merill Lynch (dovrà restituirlo nel 2032). L’articolo davvero chiaro di Morya Longo termina rassicurando i lettori circa le possibilità di una bancarotta greca chiedendosi però dove fossero impegnati i controllori nel frattempo.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail