Foto: inaugurazione e party Virgin Active in Corso Como

Virgin Active corso Como

È sorprendente ri-trovarsi all'inaugurazione di una super palestra Virgin Active e all'annesso Vip party organizzato dalla multinazionale “made in Branson” di cui ho già avuto modo di (s)parlare precedentemente. Il fatto di ricevere ancora l'invito piuttosto che una testa di cavallo nel letto mi spinge a partecipare all'evento mondano e raccontarvi ciò che succede.

Sì, perché questa palestra per la quale si sprecano parole che richiamano ad un luogo esclusivo in cui tu che non sei bello ricco e famoso stoneresti come uno Yogi indiano alla prima della Scala, si trova esattamente nel fulcro della Milano spaccona, incipriata e rampante: Corso Como.

Qua sorge il Virgin Classic Milano, la palestra Vip a numero chiuso, con servizio “business lounge in area Wi-Fi”, “spogliatoio executive” ed un altro fiume di extra che probabilmente non significa nulla a parte lusso sfrenato e ricchi cotillons.

Virgin Active corso Como
Virgin Active corso Como
Virgin Active corso Como
Virgin Active corso Como
Virgin Active corso Como

Questo Virgin Active si erige sulle ceneri del club Francesco Conti, uno che ha fatto la storia del fitness milanese aprendo la prima palestra di culturismo tra gli anni 50' e 60' e inventando lo slogan “un corpo migliore per vivere meglio”. Forse non poteva nemmeno immaginarsi che anni dopo sarebbe esplosa la chirurgia plastica, per “migliorare” i corpi a suon di bisturi e lifting.

Virgin Active corso Como
Virgin Active corso Como
Virgin Active corso Como
Virgin Active corso Como

Tra numeri chiusi, salette riservate e spazi Vip, capisco come l'obiettivo non dichiarato sia creare una gerarchia, una stratificazione al suo interno. Per entrare a questa inaugurazione ci vuole l'invito, ma c'è anche l'invito Vip con un codice che ti consente di evitare la coda, anche se alla fine fanno entrare tutti. Poi c'è un invito due volte Vip che ti permette di infilarti al party serale in uno spazio sotterraneo del Virgin Active e stare gomito a gomito con personaggi del calibro di Materazzi, Anna Falchi, veline, letterine o simili creature televisive, e l'onnipresente Ringo.

All'interno del Party Vip c'è un privè in cui solo alcune categorie di persone possono entrare... non che ci siano particolari privilegi, solo che sei in un posto in cui altri non hanno il permesso di accedere e questo dovrebbe bastare a farti sentire una persona di valore, alla “Che gente, che livello”, come recita una maglietta del Deboscio.

Virgin Active corso Como
Virgin Active corso Como
Virgin Active corso Como
Virgin Active corso Como

La mia serata comincia nella palestra, anche se qua non usano questa parola, così umile e italiana, direi quasi da pezzenti, per definire il Virgin Active, ma Villaggio Fitness. Per nominare oggetti e servizi si usano termini che richiamano a guerre stellari, non più esotici come andava di moda un po' di anni fa. Forse sto per dire una cosa blasfema, ma l'interno mi sembra uguale al Virgin Active Milano Fiori.

Ma io non conto: nelle palestre ci entro solo a sbevazzare per le inaugurazioni. Solo che ad Assago esci e ci sono le nutrie, qua invece ti puoi trovare all'ora degli aperitivi in corso Como. Non che questo sia un plusvalore. La gente sembra estasiata. La tipa che ho di fianco probabilmente sarà ben disposta a farsi un abbonamento mensile da cento e passa euro visto che sembra una teenager davanti a Kledi Kadiu.

Eppure ha trent'anni e sta accarezzando una cyclette da spinning. Vedo dei nastri bianchi che pendolano dai soffitti, servono per fare “antigravity yoga”. Mai più senza. Poi stanze in cui si viene gasati di vapore ed aroma di eucalipto, vasche in cui passare dall'acqua calda a quella fredda in un nanosecondo, giusto per il gusto dello shock, stanzini con materassi ad acqua, spogliatoi che presto verranno riempiti di corpi unti e sudati.

Ci sono i V Trainer, tutti belli e prestanti, e le solite splendide modelle all'ingresso, questa volta vestite da hostess, il cui ruolo è sorriderti, quanto passi. Naturalmente ogni angolo è dotato di food and beverage alias buffet.

Virgin Active corso Como
Virgin Active corso Como
Virgin Active corso Como
Virgin Active corso Como

Ma passiamo al party, dalle 22.30 di ieri sera fino a notte fonda, che come al solito è stato pubblicizzato con video volti a sottolinearne l'esclusività e l'inaccessibilità ai comuni mortali, che se proprio siete presi bene potete vedere qua, e che introducono al tema della serata: lo Studio 54. Il famoso locale di New York, a cui sono stati fatti migliaia di tributi che francamente non se ne può più, viene “fatto rivivere” dal dj americano Kenny Carpenter.

A parte il bere, il mangiare e gli enormi cestelli di caramelle gommose non succede nulla di che. Si “è” dentro, questo basta e riempie di gioia. Barman acrobatici, danze e coreografie varie, musica anni 70', belle ragazze, donne meno belle o comunque rifatte, altre tirate come non mai, altre rifatte e tirate, come Anna Falchi. Gli uomini possono essere più casual, tipo Ringo che indossa la maglia degli Offspring. Intanto fuori nevica timidamente.

Virgin Active corso Como
Virgin Active corso Como
Virgin Active corso Como
Virgin Active corso Como
Virgin Active corso Como
Virgin Active corso Como
Virgin Active corso Como
Virgin Active corso Como
Virgin Active corso Como
Virgin Active corso Como
Virgin Active corso Como
Virgin Active corso Como
Virgin Active corso Como
Virgin Active corso Como
Virgin Active corso Como
Virgin Active corso Como
Virgin Active corso Como
Virgin Active corso Como

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: