E Barbarossa finisce sotto l'albero di Natale del Pirellone

BarbarossaDiciamolo senza timore di smentite, il film di Renzo Martinelli dedicato alla figura di Barbarossa, o meglio a quella di Alberto da Giussano per essere precisi, è stato il film che nel 2009 ha suscitato maggiori polemiche sia dal punto di vista politico sia da quello cinefilo.

Barbarossa è il film dei record. 30 milioni di budget per il più grande kolossal "storico" dell'ultimo decennio. Una sfarzosa anteprima al Castello Sforzesco con tutto il mondo della politica che conta. Ma anche uno dei più grandi flop del cinema italiano, incassando circa 840 mila € nel complesso.

Barbarossa ora viene "riciclato" come dono di Natale dal Pirellone, con tanto di edizione di lusso che si fregia del marchio della Rosa Camuna, simbolo della Regione Lombardia. Un presente a tiratura limitata pensato dell’assessore regionale alle Culture, identità e autonomie Massimo Zanello.

In omaggio con il dvd del film anche un libro con tanto di prefazione firmata dal "senatur" Umberto Bossi. Personalmente segnalo a chi non l'avesse ancora letto, il bellissimo articolo di Aldo Cazzullo su Corriere.it, inviato al cinema a Legnano.

Intanto, come segnala anche Polisblog, dall'opposizione arrivano richieste di spiegazioni sulle spese di questo cadeau. I semplici cittadini non si disperino, presto arriverà in prima serata su "mamma Rai" (che ci ha messo altri soldi).

(Se) Magna cum gaudio!

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: