Eravamo in centomila, 102 anni di derby a Milano

Eravamo in 100mila18 ottobre del 1908, nella cittadina svizzera di Chiasso, a due passi dal confine, veniva giocata la prima partita che vedeva le due squadre che rappresentavano la città di Milano.

Il derby tra Inter e Milano oggi conta cento due anni di storia e da anni rappresenta la stracittadina italiana per eccellenza, la sfida giocata più volte e quella più attesa e prestigiosa.

Non si festeggia una ricorrenza precisa, ma in occasione del derby di questo weekend la casa editrice Fratelli Frilli lancia un intero volume dedicato proprio alla storia di questa epica sfida di oltre cento anni. “Eravamo in centomila” viene presentato questa mattina presso la sala conferenze di Palazzo Reale dall’ Assessore al Turismo, Marketing Territoriale, Identità Massimiliano Orsatti e dagli autori Alberto Figliolia, Davide Grassi e Mauro Raimondi affiancati da alcune vecchie glorie di Inter e Milan.

Un libro che vuole essere un atto 'amore verso il calcio, visto come passione, poesia, rumori, musica, cronaca non solo sport. Un volume ricco di aneddoti, classifiche, foto d'epoca e recenti, racconti di storici match come il 6-5 per l’Inter del 1949, il 6-0 milanista e le gare di Champions League, sia incontri che pochi conoscono come il primo, sofferto, successo dell’Inter, la stracittadina che nel 1938, dopo dieci anni di digiuno che riportò alla vittoria il Milan, il derby con cui venne inaugurato San Siro o quello disputato a New York nel 1969.

Nelle pagine del libro, appaiono moltissimi aneddoti, interviste, personaggi. Dai fratelli Cevenini all’immenso Meazza, da Nyers e il Gre-No-Li a Rivera e Mazzola, da Matthaeus e Van Basten a Ibra e Kakà. Ma anche giocatori magari meno celebri ma che un’impronta, nella storia del derby, l’hanno lasciata: Smerzi, Bonizzoni, Cappellini, Belli, De Vecchi, Minaudo e tanti altri

  • shares
  • +1
  • Mail