Severgnini e le scale (im)mobili della metropolitana milanese



Lo Stimato Severgnini la manda a dire ad Atm sulle pagine del suo blog Italians. Dopo il polverone alzato con la doppia fila, destinato poi ad avere un seguito recente, ora il giornalista del Corriere se la prende con le scale mobili. In particolare quella che sale (salirebbe) dal metrò (M2) alla Stazione Centrale, "immobile dalla vigilia di Natale. Un cartello annunciava il ripristino entro il 10 febbraio. Dopo alcune proteste e l'intervento di vari rompiscatole - tra cui "Italians" - il cartello è stato corretto a mano: "La scala mobile tornerà in funzione il 29 gennaio". Vedremo.

Ma c'è ne' anche per un'altra scala (im)mobile, quella di Cordusio: "A M1 Cordusio (da mezzanino in superficie, lato Orefici), l'altroieri stava un'altra scritta: "Riapertura 16 gennaio 2010". Però martedì era il 19 gennaio. Se qualcuno avesse preso alla lettera l'ATM (Aggiustiamo Tutto Meravigliosamente) sarebbe caduto nel buco dove tre operai stavano lavorando. Chissà: magari gli offrivano un caffè".

Scale (im)mobili anche a Moscova, Maciachini, Brenta, Pero e Rho. In Centrale, però, non è ripartita: "Giorni fa l'ufficio-stampa ATM gli ha scritto: Purtroppo l'intervento di manutenzione è più lungo del previsto (...) L'impianto in questione risale infatti al 1981 e quindi non solo è più soggetto a guasti ma richiede anche maggiori tempi per gli interventi di manutenzione a causa della difficoltà nel trovare i pezzi di ricambio".

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: