Il serpente catturato nel centro Pavesi

Un esemplare di un metro e mezzo, recuperato prontamente dall'Enpa.

Un serpente di un metro e mezzo che strisciava sulle scale del complesso del centro sportivo Pavesi - via de Lemene, traversa di via Gallarate, zona piazzale Accursio - per poi rifugiarsi in bagno passando sotto la porta è stato catturato dall'Enpa di Milano, la cui sede di via Gassendi è molto vicina a dove il tutto è avvenuto.

Il serpente si è trovato quindi davanti ai frequentatori del centro sportivo, che immediatamente hanno telefonato all'Enpa, i cui volontari sono arrivati solo dieci minuti dopo, entrando nel bagno dove lo spaventato rettile aveva provato a nascondersi. Quando è stato catturato stava per tuffarsi nello scarico del wc, cosa che avrebbe reso impossibile la sua cattura e anche la sua stessa sopravvivenza.

Si tratta di un esemplare di elaphe taeniura, molto reattivo ma assolutamente non velenoso, e così l’operatore con molta cautela lo ha potuto recuperare. “Quando ci si trova davanti a serpenti come questi è molto difficile riuscire a identificare subito la specie”, ha dichiarato Ermanno Giudici presidente ENPA Milano, “data l’enorme varietà di esotici purtroppo attualmente in commercio. Negli ultimi mesi come è noto, sono stati molti gli interventi da parte di ENPA di Milano per recuperare serpenti e il problema della loro detenzione presso le nostre strutture aumenta sempre più, non esistendo un centro di recupero specifico per rettili".

Ricordiamo che abbandonare un animale esotico abituato alla cattività significa spesso causarne la morte per inedia e che, comunque, abbandonare animali è un reato penalmente perseguibile. Se questo esemplare fosse sfuggito al controllo del proprietario fuggendo dalla sua teca lo invitiamo a mettersi in contatto con la sede dell'Enpa chiamando lo 0297064220 oppure mandando una mail a info@enpamilano.org.

enpa

Foto | Enpa Milano

  • shares
  • Mail