Uber e UberPop: in arrivo una legge per fermarli

La lobby dei tassisti ha vinto ancora una volta.

Che Uber e UberPop debbano rispettare le leggi è ovviamente sacrosanto; che invece si ceda alle pressioni dei tassisti senza nemmeno chiedere loro qualcosa in cambio lascia un po' perplessi. D'accordo, quella di Uber sarà anche concorrenza sleale (gli autisti circolano per la città invece di attendere le chiamate in autorimessa come dovrebbero fare le auto a noleggio con conducente), ma anche gli utenti dei taxi potrebbero avere qualcosa da ridire sul servizio e soprattutto sui costi dei taxi. Per non parlare dei tanti tentativi di liberalizzare in parte la categoria che si sono scontrati contro le proteste, anche violente, dei tassisti, costringendo sempre il politico di turno a fare dietrofront.

Quanto pesi la lobby dei tassisti lo si capisce anche vedendo come il Comune di Milano sia prono ai loro diktat in maniera bipartisan. L'assessore alla mobilità Maran fa sapere che "i servizi ai cittadini devono essere usati secondo le regole e non in modo piratesco", mentre il consigliere comunale di Forza Italia Alan Rizzi corre ad accusare la giunta per il ritardo e anche il Pd fa sapere che "le regole sono vecchie, dobbiamo anticiparle invece che trovarci a combattere regole che perdiamo".

Quest'ultima dichiarazione, in particolare, fa rabbrividire: sembra che si debbano aggiornare le regole ogni qualvolta una nuova tecnologia sorge in modo da poterla stoppare per tempo. Se poi questa nuova tecnologia è in grado di offrire una valida alternativa al consumatore, poco importa. E così, entro agosto, dovrebbe arrivare una legge chiara, che sicuramente limiterà la possibilità di utilizzare il servizio fino magari a causarne la morte.

Morte certa è invece già stata dichiarata per UberPop, l'applicazione più economica che permetteva a chiunque di dare un passaggio a qualcuno guadagnando qualcosa. "Pericolosa e illegale", mentre BlaBlaCar - che solo sulla carta non permette di guadagnare a chi offre il passaggio - per qualche strana ragione va benissimo. La verità è che il sistema di feedback che ha reso supersicuri gli acquisti, per fare solo un esempio, su eBay potrebbe benissimo funzionare anche per UberPop; ma evidentemente gli interessi in ballo questa volta sono più importanti.

uber-milano-620x369

  • shares
  • Mail