Sciopero degli aeroporti di Linate e Malpensa: domenica 22 giugno 2014

Non parteciperanno allo sciopero i lavoratori di Malpensa e Linate iscritti a Cub e Adl.

Lo sciopero degli aeroporti di Linate e Malpensa previsto per domani 22 giugno non vedrà la partecipazione dei lavoratori iscritti a Cub e Adl, che hanno deciso di non aderire. Sospiro di sollievo per chi in quel giorno deve volare, dal momento che si tratta di due sigle sindacali di categoria molto importante. Il che significa che i disagi saranno ridotti, ma comunque non esclusi, visto che lo sciopero è confermato in tutti gli scali italiani. Lo sciopero sarà di 24 ore. Confermato anche lo stop per 24 ore anche il personale navigante EasyJet (Avia), Meridiana Fly (Apm) e Aviapartner Handling.

La decisione di rinunciare allo sciopero, o comunque di rinviare la protesta, è venuta dopo l'incontro dei sindacati a Palazzo Marino con il sindaco Pisapia. Alla base di tutto c'è il passaggio da Sea Handling a Airport Handling, passaggio che richiede sacrifici ai lavoratori e che i sindacati chiedono siano condivisi anche dai dirigenti. La richiesta del sindaco di rinunciare allo sciopero per poi riprendere le trattative è stata accolta.

Domani è comunque la prima giornata di estate e anche di partenze, ragion per cui il sito della Sea scrive: "Visto che alcune compagnie hanno già cancellato a titolo precauzionale alcuni servizi al fine di evitare disagi ai passeggeri, Sea invita a contattare la propria compagnia aerea per verificare l’operatività del volo". Per avere ulteriori informazioni, si possono consultare il canale twitter @MiAirports e i siti www.milanomalpensa-airport.com e www.milanolinate-airport.com.

Planes are parked at Malpensa airport co

  • shares
  • Mail