DuoMovie 2014, il cinema sulle terrazze del Duomo: il programma

Dal 14 al 23 luglio, cinque film sulle terrazze della Cattedrale meneghina.

Il Duomo lo abbiamo visto al Cinema nei tanti film ambientati a Milano, quello che forse non abbiamo mai fatto è vedere dei film dal Duomo di Milano. Un'emozione che potremo provare grazie alla breve rassegna DuoMovie. Gioco di parole d'obbligo per indicare che i film in questione saranno proiettati dalla terrazza della Cattedrale, in mezzo alle guglie. E a proposito di guglie, va segnalato che l'evento è stato creato anche per promuovere l'iniziativa "Adotta una guglia".

Per poter avere accesso alle proiezioni è infatti necessario partecipare all'iniziativa: "Il ricavato di questi eventi sarà interamente destinato alla campagna di raccolta fondi Adotta una Guglia, a sostegno dei Grandi Lavori della Veneranda Fabbrica. I pass d’accesso per ogni film saranno rilasciati come benefit a fronte di una donazione minima di € 30 per ogni proiezione, effettuabile anche online".

Ecco i film in programma, tutti con orario d'inizio alle 21:

14 luglio - Il Vangelo secondo Matteo, regia di Pier Paolo Pasolini, 1964

16 luglio - 7 km da Gerusalemme, regia di Claudio Malaponti, 2007

18 luglio - Io sono con te, regia di Guido Chiesa, 2010

21 luglio - Fratello Sole, sorella luna, regia di Franco Zeffirelli, 1972

23 luglio - Che bella giornata, regia di Gennaro Nunziante, 2011

Per fare la propria donazione, questo è il link da visitare, mentre per avere ulteriori informazioni si può fare riferimento a: Ufficio Donazioni Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano (Piazza del Duomo, 18 – portico della chiesa di S. Maria Annunciata in Camposanto). Orario di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 17.30. Numero verde: 800.528.477. Fax. 02.72022419. E-mail: donazioni@duomomilano.it. www.duomomilano.it.

Per avere un'idea di quali possono essere le suggestioni che una location del genere provoca nello spettatore, basta pensare che "questo spazio di straordinaria bellezza, avvolto dalla natura dal sorgere del sole fino al tramonto, con il suo spettacolo di silenzi e di colori, dà vita a un luogo dove si avverte tutta la forza del giorno che nasce, ma non l’inquietudine del giorno che muore. Le Terrazze della Cattedrale, infatti, non conoscono lo spegnersi della luce: le statue del Duomo al tramonto sembrano prendere vita e liberarsi dagli ancoraggi, «bisbigliandoti all’orecchio antiche e segrete storie», come avvertì il poeta Heinrich Heine quasi due secoli fa".

cover-594x350

  • shares
  • Mail