Aveva sequestrato e rapinato una donna incinta: rintracciato grazie ad un'impronta digitale

Ma l'uomo era già in carcere

carabinieri

Rapina e sequestro di persona, sono queste le accuse rivolte ad un uomo di origine argentina arrestato dai Carabinieri di Milano secondo i quali, lo scorso 12 aprile, facendo finta di essere un operaio che stava compiendo lavori in un condominio, si è introdotto nell'appartamento di una donna di 38 anni, in zona Porta Romana.

L'uomo ha minacciato, legato e imbavagliato la donna che tra le altre cose è risultata essere anche in dolce attesa e poi l'ha derubata dell'irrisoria cifra di 15 euro.

Il suo nome è Melo De La Fuentes, già pregiudicato che al momento della notifica dell'arresto si trovava in carcere per aver commesso un altro furto il 18 aprile. La Compagnia Monforte dei Carabinieri è riuscita a rintracciarlo grazie ad una impronta digitale trovata in casa.

Per De La Fuentes, dunque, si prolungherà, quasi sicuramente, la permanenza dietro le sbarre.

 

  • shares
  • Mail