Il temporale a Milano, gli allagamenti e l'esondazione del Seveso

Macchine intrappolate nel sottopassaggio e la zona Niguarda sommersa dall'acqua.

I temporali che in questi giorni si stanno scatenando a ripetizione non sono ancora finiti, visto che ancora nel weekend ne potrebbero arrivare. E come sempre, in casi di piogge forte, la città si allaga, le auto restano bloccate nei sottopassaggi e il traffico impazzisce. È successo in particolare in seguito al nubifragio che si è scatenato ieri mattina attorno alle 9.

Allagamenti si sono registrati soprattutto nella zona nord della città, colpendo in maniera ancora più grave Rho, dove i tombini non sono stati in grado di far defluire l'acqua piovana nella rete fognaria. In particolare il sottopassaggio di Corso Europa si è trovato invaso dall'acqua, tanto che addirittura due automobili sono rimaste intrappolate in un metro d'acqua. I pompieri sono intervenuti per portare in salvo gli uomini.

Non che in città la situazione fosse migliore: attorno alle dieci è esondato il Seveso (è bastata quindi un'ora di pioggia molto forte) e la zona Niguarda si è ritrovata letteralmente sommersa dall'acqua, che ha raggiunto anche i venti centimetri. Sono intervenute subito squadre di Protezione civile, Metropolitana servizi idrici, Amsa e Polizia locale.

Al di fuori dei confini metropolitane, le cose non sono andate meglio: buona parte della Brianza si è trovata allagata e sono state segnalate difficoltà per le ambulanze a percorrere le strade, macchine bloccate di fronte ai sottopassi allagati e cantine sommerse. E adesso ci si prepara per i temporali previsti nel weekend.

seveso

  • shares
  • Mail