L'ex Informagiovani diventa la Dogana: lo spazio per gli under 35

Per studiare anche di notte, avere informazioni su lavoro e istruzione e godersi gli appuntamenti culturali.

L'ex Informagiovani diventa La Dogana, in via Dogana 2 (a due passi dal Duomo). Che cosa cambia? Il concetto di base rimane lo stesso, visto che gli sportelli dedicati agli under 35 per avere informazioni su lavoro, volontariato e istruzione saranno ancora attivi; ma per il resto cambia tutto, look compreso.

Gli spazi sono stati infatti rimessi a nuovo e decorati dai murales dello street artist Pao (quello dei pinguini sui "panettoni" lungo la strada, per csapirci). Al di là di questo aspetto, comunque non secondario, ci saranno orari più lunghi e un grosso ampliamento dei servizi. Da fine maggio, infatti, nei week end la Dogana resterà aperta anche di notte grazie ai ragazzi dell'associazione La Dogana. Che si occuperanno di farne un luogo dove studiare, dare vita ad appuntamenti culturali e in cui crearsi una rete di conoscenze.

Qualcosa che, nelle intenzioni di chi ha dato vita al progetto, dovrebbe avvicinare Milano alle capitali europee. Ma quindi, oltre agli sportelli informativi, che cosa si può fare alla Dogana? Ci sarà una libreria con zona studio, lo sportello per le informazioni relativi agli artisti di strada, uno sharing point per mettere in condivisione tutto ciò che si vuole, una ciclofficina.

Come spiegano loro stessi sulla pagina Facebook, "di giorno, è un servizio del Comune di Milano. Di sera e nei weekend è gestito dall'Associazione La Dogana e aperto a tutti i giovani milanesi, che possono liberamente utilizzarlo. Lo spazio è aperto dal lunedì al venerdi, dalle 10.00 alle 18.00 con orario continuato. La sera e nel weekend è aperto in base al calendario consultabile su questa pagina, oppure su prenotazione".

10325574_457303501070412_3673355154550244072_n

  • shares
  • Mail