Cosa fare ad agosto a Milano: le delizie del Pisco e del Porteno

Ad agosto, quest’anno, cosa fare la sera a Milano non è un problema. Moltissimi i locali e i ristoranti che hanno deciso di non chiudere per ferie e dare ai turisti di passaggio in città, a chi lavora e a chi non la abbandona per mete più o meno esotiche, momenti di divertimento per ogni tasca e gusto.

pisco2

La grande famiglia di locali del gruppo creato da Fabio Acampora e Sebastian Bernardez (quelli del Living, del Refeel, del Marc Jacobs Cafè e del Swiss Corner) non lasciano soli i loro affezionati avventori e riaprono i battenti, quasi tutti già da questo weekend per aperitivi e dopocena dall’altissima qualità.

Qualità che da tempo hanno declinato anche nella proposta di ristorazione che ha come ultimo nato l'El Porteño Arena di viale Elvezia 4 (l’altro è in viale Gian Galeazzo 25). In entrambi i ristoranti – che riaprono oggi - è la cucina argentina a dominare, e sono un indirizzo must per carnivori dato che tutta la carne proposta, deliziosamente cotta alla brace arriva proprio dal Paese del tango. Gli El Porteño sono frequentati prevalentemente da una clientela elegante e raffinata, così come per il Pisco (nella foto) di via Bertani 16, che torna da domani a regalare emozioni del palato per amanti del pescato freschissimo che viene esposto nella grande vasca di pietra all’ingresso, per essere scelto e consumato in un ambiente che ricorda i paesini della costiera amalfitana, con arredi particolari come le nasse usate per la pesca delle aragoste che diventano le lampade sopra i tavoli. Qui lo chef Diego Macchi propone nel menu astice alla catalana, zuppa di mare e l’imperdibile “frustrazione dello chef” un mix di antipasti cotti e crudi come il polpo con patate, la frittura di gianchetti, la piovra croccante e molto altro.

Insomma in ogni caso sono tutti luoghi ideali per cene o bevute tra amici rientrati dalle ferie.

  • shares
  • +1
  • Mail