Il cavalcavia Bussa (zona Isola) diventerà un giardino pensile

Assegnato il bando, diventerà uno spazio verde e sociale. Ma c'è da attendere un bel po'.

Non sarà la high line di New York (ci sono altri progetti a Milano in questo senso), ma ci sono comunque belle novità per il cavalcavia Bussa, che diventerà un giardino pensile completamente pedonale. Trattasi del cavalcavia che da zona Isola oltrepassa i binari della Stazione Garibaldi e atterra nelle vicinanze immediate di Corso Como. Si estende su un'area di 8.400 metri quadri è lungo 240 metri e largo 35 metri. Il costo dell'intervento è di 9 milioni di euro.

Niente verrà preso ai cittadini, perché i soldi sono ricavati dagli oneri di urbanizzazione della colossale opera in costruzione nel quartiere Porta Nuova. Il progetto vincitore è quello dello studio RFUCHAER (al vincitore sarà riconosciuto un importo di 36mila euro a titolo di premio, il secondo e il terzo classificati riceveranno un rimborso spese pari a 3mila euro ciascuno). Per chi è appassionato di urbanistica, questo è il link a cui leggere l'intero paper che illustra il progetto. Adesso c'è un parcheggio, in futuro ci sarà un campo sportivo, una piccola arena per concerti, alberi. E sotto, una bicistazione. Ne ha parlato anche il vicesindaco di Milano De Cesaris a Radio Popolare: "Siccome il tutto è legato a un percorso di partecipazione con i cittadini, anche l'attuazione sarà partecipata, ma contiamo di avviare i lavori quantomeno nel mandato. Il finanziamento deriva dal ricalcolo degli oneri degli interventi fatti in zona, da lì abbiamo ricavato le risorse".

Schermata 2014-10-02 alle 09.36.40

Ancora un bel po' di tempo sarà necessario per vedere il progetto completato, quindi. Ma l'importante è che si sia andato incontro alle richieste del quartiere: "Ci hanno chiesto che diventasse un luogo di socialità, spazi aperti, verde. Tutti questi elementi ci sono nel progetto. Poi era un luogo che aveva bisogno di una riqualificazione strutturale, anche dal punto di vista della qualità urbana e della bellezza".

Il progetto si intitola "Guardami" e "attribuisce un'identità e riconoscibilità forti al luogo, attualmente sospeso, senza confini e senza attrattiva, attraverso la realizzazione di un'architettura, leggera, permeabile e comunicativa, evocativa della memoria industriale e coerente con la storia del contesto urbano", così si legge nella presentazione. Semplificando, il cavalcavia Bussa diventerà un luogo vivo, parte integrante del quartiere, laddove oggi c'è solo un luogo. Uno spazio in cui gli abitanti si recheranno per trascorrere il loro tempo, per stare nel verde e anche per assistere a qualche piccolo evento. Peccato solo che ci sarà ancora parecchio da aspettare.

Schermata 2014-10-02 alle 09.36.57

  • shares
  • +1
  • Mail