La mostra di Van Gogh al Palazzo Reale di Milano, tutte le informazioni

Dal 18 ottobre a Palazzo Reale in scena uno dei geni assoluti del Novecento. Gli orari, i prezzi dei biglietti e le altre informazioni.

La mostra di Van Gogh al Palazzo Reale di Milano si inserisce in un periodo in cui la città è ricca di mostre di primissimo piano. Giusto per citarne una, sempre nello stesso luogo si sta tenendo la stupenda mostra di Chagall (che davvero merita una visita e che è una retrospettiva assolutamente completa sull'artista avanguardista). Ma torniamo a Van Gogh, l'artista olandese precursore dell'espressionismo e genio assoluto del Novecento - alla pari forse del solo Picasso - torna a Milano a pochi anni di distanza dalla sua ultima comparsa sempre a Palazzo Reale.

"In un’epoca in cui la maggior parte degli artisti rivolgeva lo sguardo al paesaggio urbano, frutto dell’industrializzazione europea della fine del XIX secolo – come accadeva appunto per i neoimpressionisti Seurat e Signac – Van Gogh sposta la sua attenzione verso il paesaggio rurale e il mondo contadino. La vita e le mansioni della tradizione agreste diventano per lui materia di studio, considerando questa come soggetto dalla nobile e sacra accezione e i lavoratori della terra figure eroiche e gloriose: dai primi disegni realizzati in Olanda fino agli ultimi capolavori dipinti nei pressi di Arles, Van Gogh esprime la propria affinità verso gli umili, immedesimandosi con loro e rappresentando il loro dignitoso contegno. Il lavoro curatoriale ha permesso di costruire un percorso che accompagnerà il visitatore attraverso oltre 50 lavori dell’artista, alla scoperta di opere note e di altre mai viste prima, per comprendere ed esplorare il complesso rapporto tra uomo e natura, tra fatica e bellezza, rivivendo gli stati d’animo che Vincent Van Gogh ha trasferito nelle sue creazioni", così si legge nel comunicato stampa.

50 opere, non tantissime quindi (per fare un paragone, la mostra di Chagall ne presentava oltre 200), ma certo molto dipende dall'importanza delle opere che saranno presenti. "Tra i capolavori concessi dal Kröller-Müller Museum alla mostra milanese, citiamo L’autoritratto del 1887, il Ritratto di Joseph Roulin del 1889, Vista di Saintes Marie de la Mer del 1888, la Testa di pescatore del 1883 e Bruciatore di stoppie, seduto in carriola con la moglie del 1883".

Passando alle informazioni pratiche, gli orari della mostra di Van Gogh a Milano sono: lunedì 14.30 – 19.30; martedì, mercoledì, venerdì e domenica 9.30 – 19.30; giovedì e sabato 9.30 – 22.30. Il prezzo dei biglietti è di 12 euro per l'intero e di dieci euro con le riduzioni per visitatori dai 6 ai 26 anni, visitatori oltre i 65 anni, portatori di handicap, soci Touring Club con tessera, soci FAI con tessera, possessori di biglietti aderenti all’iniziativa “Lunedì Musei” (Poldi Pezzoli / Museo Teatrale della Scala), militari, forze dell’ordine non in servizio, insegnanti, clienti UNIPOL (con card bancomat o simile), soci Coop con tessera, dipendenti Publitalia con badge, possessori RinascenteCard, dipendenti Ferrovie dello Stato, possessori MuseoCard Comune di Milano.

Un consiglio per evitare le file è quello di acquistare il biglietto online o per via telefonica, o accendendo a www.ticket.it/vangogh oppure telefonando al 02 54913.

Schermata 2014-10-20 alle 10.03.00

  • shares
  • +1
  • Mail