Milano: studente aggredito con l'acido

Studente universitario aggredito con l'acido domenica mattina alla periferia di Milano: ha ustioni al viso e alle mani, ma non riporterà danni permanenti alla pelle.

Aggressione con acido ai danni di uno studente a Milano. La vittima è un 25enne, la dinamica dei fatti è ancora al vaglio degli investigatori. L'episodio è accaduto all'alba di domenica 2 novembre. Lo studente stava tornando a casa dopo una serata con gli amici, all'improvviso gli si è avvicinato uno sconosciuto che gli ha svuotato addosso una bottiglietta piena di acido corrosivo. Poi, si è dato alla fuga.

Lo studente universitario, poco prima dell'aggressione, aveva parcheggiato l'auto e si stava avviando verso l'appartamento di Quarto Cagnino, alla periferia della città, dove vive con i genitori. L'aggressore aveva il viso travisato da una sciarpa. Dopo essere stato ustionato, il giovane ha citofonato ai genitori che l'hanno portato all'ospedale Fatebenefratelli.

Qui, i medici hanno constatato che, pur avendo riportato ustioni alle mani e al viso, lo studente non avrà danni permanenti alla pelle. La vittima ha dichiarato alla polizia di non aver mai ricevuto minacce o avvertimenti. La sua fedina penale è praticamente immacolata. Difficile, per gli investigatori, risalire dunque a chi possa essere stato l'autore del gesto.

Nella zona dove è avvenuto il fatto, non ci sono telecamere di sorveglianza. Erano le cinque di mattina, dunque al momento non è stato trovato alcun testimone. Nel maggio del 2013, sempre a Milano, si era verificata una vicenda simile: la vittima all'epoca fu la cassiera di un supermercato, una 36enne incinta, che stava andando dal ginecologo quando fu attaccata da un uomo sullo scooter. Anche allora, le fu lanciato contro acido. A più di un anno di distanza, l'aggressore non è stato ancora identificato.

Fatebenefratelli

  • shares
  • +1
  • Mail