Semplificazione: Roberto Formigoni cerca per la Lombardia il suo Roberto Calderoli



Roberto Formigoni, pur non essendo diventato un protagonista della politica nazionale, ci tiene ad essere considerato da Silvio Berlusconi il proprio delfino. L’eterno enfant prodige che mai si sederà sulla poltrona occupata oggi dal Presidente del Consiglio.

Per capire quanto l’attuale Presidente della Regione Lombardia ci tenga ad essere il prolungamento del leader del Popolo della Libertà è sufficiente riflettere sulle decisioni prese per avviare i lavori della sua nuova giunta.

Il Ministero della Semplificazione, attualmente presieduto dal leghista Roberto Calderoli, sarà rappresentato nella nuova giunta Formigoni da un assessore che avrà il compito di snellire la burocrazia della regione.

Ora. Se negli ultimi due anni di Governo il dicastero di Calderoli avesse brillato per genialità tanto da essere replicato a livello locale nessuno contesterebbe la proposta di Formigoni pensata, probabilmente, per piazzare tutti gli uomini della Lega Nord a cui il Governatore deve un posto.

  • shares
  • +1
  • Mail