Expo 2015: una silicon valley italiana nell'area di Rho-Pero?

L'idea lanciata dal presidente di Assolombarda.

Expo 2015 - Che fare dell'area di Rho-Pero in cui per sei mesi sarà ospitata l'esposizione universale? Il tema tiene banco da parecchio tempo, anche perché il timore è che il tutto finisca per essere un deserto di cui non si farà nulla, sprecando così uno spazio che, una volta fatto, sarebbe bene sfruttare. Tramontato, o quasi, il sogno che lì sorga un nuovo stadio (soprattutto perché il Milan ormai punta a costruirlo nell'area ex Portello e l'Inter dovrebbe aver detto addio al sogno), quale sarà il futuro dell'area Expo?

Un'idea viene lanciata da Gianfelice Rocca, presidente di Assolombarda: "Si potrebbe creare una Silicon Valley italiana, che sfrutti le eccezionali condizioni infrastrutturali e di digitalizzazione del sito. Expo è una bella sfida, ma bisogna pensare anche al dopo". Silicon Valley italiana. Messa così, sembra quasi un paradosso: come fare a trovare spazio per l'innovazione, per l'informatica, per le società 2.0 in un paese in cui tutto è bloccato dal peso dei decenni persi?

Un esempio può venire dal Kilometro Rosso, il parco scientifico tecnologico alle porte di Bergamo. Un esempio può venire anche dalle tantissime start up milanesi che trovano posto nei coworking milanesi e che riescono a battere la crisi con imprese low cost e pronte a innovare per davvero (e alle quali più è data la possibilità di fare network, meglio è). Insomma, qualche esempio virtuoso non manca, si spera che una volta tanto l'amministrazione non metta i bastoni tra le ruote a un progetto che potrebbe avere qualche potenzialità.

Il che non vuol dire che l'idea sia per forza quella giusta, ma che sarebbe bello vederla presa in considerazione senza il solito strascico di litigi, spaccature, immobilismo e quant'altro. A decidere, comunque, saranno gli azionisti che controllano Arexpo, la società proprietaria di quel milione di metri quadrati: Comune, Regione e Fondazione Fiera.

Expo 2015 - Lavori

  • shares
  • +1
  • Mail