A Milano la tv passa sul digitale terrestre ma con calma

Antenne Tv
Grazie a qualche spiraglio misterioso tra le frequenze televisive fino a qualche anno fa anche in centro a Milano si poteva vedere il segnale della Televisione della Svizzera Italiana. Improvvisamente gli elvetici hanno deciso di migrare sul digitale terreste e nell'arco di poche settimane siamo diventati orfani della meteo e dei programmi domenicali in lingua romancia, un vero peccato.

E in Italia che si fa? Sono anni che si parla di digitale terreste e dopo ondate di incentivi per acquistare decoder (ormai superati dalla tecnologia) ecco che il giorno del fatidico salto arriva anche per Milano e Lombardia. Ovviamente però nel Bel Paese dove esiste (senza timor di smentita) una forte telecrazia nessuno correrà il rischio di rimanere senza programmi Tv.

Switch Off? Macché! Il passaggio sarà graduale e inizierà il 18 maggio (quindi ci sono ancora poco più di tre settimane per fare le debite considerazioni) e vedrà coinvolte Rai 2 e Rete 4. Niente più fuoco incrociato tra Michele Santoro ed Emilio Fede nell'etere milanese, a meno di dotarsi di un decoder, chissà se è un male o un bene?

Resta un'incognita la data in cui effettivamente si spegnerà il segnale analogico, gli amici di Tvblog parlano di uno slittamento a settembre, ma i rinvii sono un'abitudine in questi casi. Poco male, dovrò cominciare a elaborare il lutto della perdita della mia splendida tv in bianco e nero, reperto degli anni 70 irrecuperabile (o quasi) con il DTT.

Foto | Flicker

  • shares
  • +1
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: