Expo 2015: il padiglione del Giappone

Diversità armoniosa: la terra del Sol Levante vuole proporre la propria cultura alimentare come esempio di nutrimento sano, sostenibile ed equilibrato.

Schermata 2015-12-31 alle 11.59.25

Expo 2015 - In tema di alimentazione il Giappone non è certo uno sprovveduto, vista la diffusione globale che ha avuto la sua cucina, spesso portata anche come esempio di alimentazione sana e vista anche la particolare longevità dei suoi abitanti, gli unici al mondo ad avere un'aspettativa di vita superiore agli italiani. Non stupisce quindi, considerato il tema dell'Expo di Milano, che con la sua partecipazione il Giappone vuole proporre la propria cultura alimentare come esempio di nutrimento sano, sostenibile ed equilibrato, nonché come modello per alleviare i problemi mondiali relativi alla fame e all’ecologia. Allo stesso tempo, è la giusta occasione per rilanciare l’immagine del Paese dopo il terremoto del 2011, favorendo il turismo e le opportunità di business.

Le parole chiave attorno alle quali ruota il padiglione del Giappone sono quindi due: Salute e Edutainment, ossia educare divertendo. I piatti tipici a base di riso, pesce crudo e verdure sono proposti come modello alimentare bilanciato, in antitesi agli eccessi che provocano l’obesità per un miliardo di persone, mentre attraverso dei progetti per le scuole sono veicolati i concetti tradizionali volti alla condivisione e al non sprecare.

Il governo lavora dal 2005 per educare le famiglie alla consapevolezza alimentare e si sta impegnando per far riconoscere dall’Unesco la propria dieta come patrimonio dell’umanità. A questi temi si uniscono quello dell’armonia (ambientale ed estetica) e della tecnologia, da declinare sul fronte della conservazione degli alimenti da un lato, e su quello del sistema di trasporto e di distribuzione del cibo dall’altro.

  • shares
  • +1
  • Mail