Elezioni Comunali Milano 2016: Sala nuovo sindaco, Parisi sconfitto

Ballottaggio Milano 19 giugno 2016 - Sala o Parisi?

0.23 - Sala vince il ballottaggio milanese. Il candidato renziano ha conquistato il 51,8% dopo 1110 sezioni scrutinate su 1248. Parisi, con il 48,2% deve arrendersi.

0.09 - Risultati in bilico a Milano, ma Sala, il candidato del centrosinistra con il 51,8% è avanti su Parisi con il 48,2%. Sono state scrutinate 968 sezioni su 1248.

23.05 - Urne chiuse. I primi exit poll indicano una situazione ancora in bilico con Sala in vantaggio.

Exit polls Masia/La7: Sala al 49%-53%, Parisi al 46%-50%.
Exit polls Piepoli/Rai: Sala al 49-53%, Parisi al 47-51%..

19.30 - I dati ufficiali dell’affluenza alle ore 19 sono arrivati. A Milano l’affluenza è stata del 39,65%, mentre alla stessa ora due settimane fa aveva già votato il 43,06% degli aventi diritto.

19 giugno 2016 – È il giorno del ballottaggio fra Sala e Parisi. Alle ore 12, l'affluenza è stata del 15,93%, contro il 15,56% del primo turno.

Si vota fino alle 23.

Elezioni Comunali Milano 2016, risultati: ballottaggio Sala-Parisi

6 giugno 2016, 9.15 - Anche a Milano, come nelle altre principali città italiane, si andrà al ballottaggio. Lo spoglio non è ancora terminato - siamo a 1.227 sezioni su 1.248 - e il candidato del Partito Democratico Giuseppe Sala si attesta intorno al 41,69% delle preferenze, mentre Stefano Parisi del centrodestra è appena sotto col 40,79% del totale. Seguono Gianluca Corrado di M5S col 10,05% e Vincenzo Rizzo Basilio di Sinistra e Costituzione col 3,54%.

Gli elettori milanesi torneranno ai seggi domenica 19 giugno per il turno di ballottaggio, chiamati a scegliere tra Giuseppe Sala e Stefano Parisi.

risultati-elezioni-comunali-milano-2016.jpg

5 giugno ore 23.15: In attesa dei risultati delle elezioni comunali Milano 2016, i primi exit poll danno per certo il ballottaggio tra Sala e Parisi, con il primo che ha circa il 6% di vantaggio sul secondo.

Gli exit poll di Piepoli danno Sala tra il 41% e il 45%, Parisi tra il 35% e il 39% e Corrado tra l'8% e il 12%

I candidati delle elezioni comunali Milano 2016

Proviamo a fare un po' di ordine nella girandola di nomi dei candidati sindaco di Milano. Innanzitutto, per quanto riguarda il Partito Democratico, il candidato è ufficiale da ieri notte, dopo la vittoria alle primarie del Pd: Giuseppe Sala. Il manager di Expo ha superato Balzani, Majorino e Iannetta conquistando oltre il 40% dei voti e adesso si appresta a sfidare il candidato sindaco del centrodestra e gli altri outsider che si stanno affacciando.

La preoccupazione di Giuseppe Sala riguarda anche la forza della candidatura alla sua sinistra, supportata dalle formazioni della sinistra alternativa, ma come noto non da Sel che si presenta con il nome Sinistra X Milano e che candiderà lo storico esponente del comunismo milanese Basilio Rizzo (non una candidatura da far tremare i polsi, in verità).

E per quanto riguarda il centrodestra? La candidatura forte è quella di Stefano Parisi, numero uno di "Chili", la piattaforma telematica di video e film on demand, che in passato è stato direttore generale di Confindustria, amministratore delegato di Fastweb e soprattutto City Manager al Comune di Milano con Gabriele Albertini sindaco.  Prima di lui, si era parlato a lungo di Maurizio Lupi, di Alessandro Sallusti - ma i sondaggi arrivati sulla scrivania di Berlusconi hanno sconsigliato una sua candidatura - così come di Paolo Del Debbio (che ha però detto più volte di non voler intraprendere questa avventura). C'è poi stata la (remotissima)  possibilità che Matteo Salvini, che da sempre coltiva il sogno di diventare sindaco di Milano, decidesse di scendere in campo direttamente (ma per ora ha parlato solo di una sua possibile candidatura come assessore alla Sicurezza).

E il Movimento 5 Stelle? La candidata era stata scelta l'8 novembre: Patrizia Bedori, 52 anni. Qualche tempo fa si è però tirata indietro in seguito ad alcuni malcontenti e alla sua incapacità di gestire la pressione mediatica. La decisione è quindi ricaduta sul terzo classificato: Gianluca Corrado.

Tra gli outsider, l'unico che per lungo tempo ha condotto una vera e propria campagna elettorale è Corrado Passera. Che ha riempito la città con cartelli quanto meno allarmanti e adesso sta anche girando con due camper. Ciononostante, ha deciso di ritirarsi e di appoggiare Stefano Parisi, tentativo in extremis di far pesare i suoi (pochi) voti. Notizia dell'ultima ora è la candidatura in solitaria del radicale Marco Cappato.

elezioni comunali milano 2016 pisapia candidati

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 129 voti.  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO