A Milano arriva lo Street Control


Tempi finalmente duri per gli automobilisti incivili che parcheggiano in doppia fila. Da fine mese infatti, arriva nelle nostre strade lo Street Control un avanzato sistema tecnologico per realizzare multe a raffica.

Si tratta infatti di un robot che in presenza di auto parcheggiate in doppia fila è in grado di scattare due foto: una, orientata alla targa, la seconda all'abitacolo; in modo da appurare che non ci sia nessuno alla guida e che quindi si tratti di una sosta e non di una semplice fermata.

Il "giocattolino", di cui, per il momento saranno dotate venti volanti (per un investimento totale tutto sommato contenuto: 200.000 euro) non ha lo scopo di sostituire del tutto la presenza degli agenti in strada ma di coadiuvarne il lavoro rendendolo più intensivo e meno a macchia di leopardo.

Non a caso qualcuno ha già parlato di "multe a strascico". Al momento i vigili dovranno ancora lasciare la consueta notifica della multa sul veicolo, ma appena il parlamento approverà la modifica del codice della strada; le notifiche di infrazione arriveranno direttamente a casa.

De Corato, presentando la nuova arma del comune contro il malcostume del traffico, ha dichiarato: "lo utilizzeremo in particolare sulle strade, circa 700, ad alto scorrimento di Milano ma anche per altri usi". Quali? Controllare che a Chinatown non vengano violati gli orari di carico-scarico delle merci da parte dei grossisti cinesi, per esempio.

E qui si apre una parentesi che farà discutere infatti, Street Control, ha le potenzialità tecnologica per non limitarsi alle foto ma per diventare una vera e propria telecamera mobile a 360 gradi in costante collegamento con il database della Polizia di Stato. Uso o abuso?

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: