Quarto Oggiaro: arresti racket case popolari, in manette un ispettore GEFI

quarto oggiaro arrestiA Quarto Oggiaro, in via Lopez, qualche tempo fa avevo passato una serata con degli abusivi sotto sfratto che avevano improvvisato un picchetto per strada. Oggi leggo che ci sono stati cinque arresti da quelle parti, tra cui un ispettore della Gefi, la società che gestiva per conto del Comune alcune case popolari di Quarto: le accuse? Associazione a delinquere finalizzata alla concussione e all'invasione continuata di edifici pubblici.

Secondo quanto accertato dalle indagini il gruppo aveva creato un sistema per gestire gli alloggi popolari e rompere i lucchetti degli appartamenti, dandoli poi a chi sborsava un prezzo fra i 1.500 e i 2.500 euro

Tra le chicche di questa storia, vi segnalo anche le richieste dell'ispettore - in servizio dal 2008 - che chiese favori sessuali e sesso orale in cambio di un occhio da tenere chiuso a fronte delle occupazioni abusive. Lo si legge nell'ordinanza del gip Michela Centonze:

si rivolse a una donna che lo pregava di evitare il suo sgombero, chiedendole di ''procurargli indebitamente la disponibilita' sessuale di giovani donne (...) chiedeva "una ragazza che accettasse di intrattenere rapporti sessuali con lui, ovvero a congiungersi carnalmente, o a praticargli un rapporto orale"

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: