Amministratori di condominio sul web: siti e blog di suggerimenti e consigli

amministratori condominio milanoIeri ero felice: a casa verso le tre, tornato dal pranzo, nell'abbiocco post prandiale, vedo una busta chiusa su un mobile. So già: mentre la apro, so cos'è: ma voglio illudermi, farmi del male. Sono spese condominiali. Sfilo lento il bollettino, il mav che ben conosco del Credito Artigiano, e la giornata scollina rapidamente in una sequela di maledizioni a varie divinità.

Uno poi si rassegna: e paga, spesso senza pensarci o entrare nel dettaglio. Raramente hai voglia di approfondire fino a spaccare il centesimo in due, dopo una giornata in cui sei fuori casa per dodici ore, quando va bene. Impegnarsi nello sport dell'assembleismo di condominio, una disciplina nella quale i pensionati eccellono, è fuori dalle mie possibilità, lo ammetto.

Coincidenza: stamattina, alla mail dei suggerimenti, ci scrive un amministratore di condominio, Umberto Testa, che gestisce un sito interessante sul tema, pieno zeppo di faq, di domande e risposte, di tecnicismi spiegati in un linguaggio comprensibile. Spulciando un po' sul web però non è il solo: c'è il blog Il Nostro Condominio, per esempio...

Ma sono tutti su Roma, risiedono da quelle parti: certo, non è che amministrare un palazzo sia poi molto diverso tra Roma e Milano, ma qualcosa che sia più nelle nostre vicinanze? Non ho scoperto dove si trovi l'autore di quest'altro blog, Mattone-Parliamone, aggiornato non solo sul tema dell'amministrazione di condominio, più in generale su immobili e fisco.

Su Caseinrete invece, più che nel testo del post, è nei commenti che si è sviluppata una bella discussione. Su CasaXp invece, ultimi aggiornamenti sulla "riforma del condominio", tema che ignoravo totalmente, ma che è passato nel marzo scorso alla camera dei deputati.

Se avete notizia di blog o siti aggiornati sul tema amministratori di condominio a Milano, segnalateli nei commenti. Per chiudere, restando in tema, sul blog di Carlo Rienzi, c'è un'intera categoria dedicata al problema delle liti condominiali:

Un recente studio del Codacons, infatti, ha evidenziato come ogni anno circa 2 milioni di liti tra condomini finiscano dinanzi ai Tribunali di tutta Italia.

I motivi di litigio tra inquilini sono molteplici, e ai primi tre posti troviamo:

1) rumori molesti provenienti da altri appartamenti (tv o radio a volume eccessivo, scarpe col tacco, sedie spostate, ecc.);

2) odori fastidiosi provenienti da altri appartamenti (in genere legati all’utilizzo della cucina);

3) errato utilizzo delle aree condominiali comuni.


e via così.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: