Weekend fuori porta - La rocca Borromea di Angera

Rocca di Angera
La gita fuori porta di questo weekend ci porta a scoprire un luogo incantevole lungo la costa lombarda del Lago Maggiore, andiamo alla scoperta di uno dei castelli medioevali meglio conservati dell'intero territorio lombardo. Questo fine settimana andiamo verso il comune ndi Angera a scoprire le imponenti fortificazioni della Rocca Borromea di Angera.

Insieme alla rocca gemella, ma meno conservata di Arona, quella di Angera è una delle posizioni strategiche dominanti sul Lago Maggiore più scenografiche e meglio conservate che si possano visitare nella nostra regione. Il castello si staglia in altro rispetto al lago, arroccato su uno sperone di roccia calcarea che permetteva di controllare i movimenti e i traffici lungo la parte meridionale del Lago Maggiore.

Il castello passò di mano dalla famiglia Visconti a quella dei Borromeo, che l'acquistarono a metà del 1400, e che ancora oggi ne detengono al proprietà. All'interno del castello sono visitabili molti ambienti che ancora conservano lo splendore di cinque secoli fa, dove si può respirare un'atmosfera degna di un romanzo fantasy, tanto che questo luogo è spesso teatro di rappresentazioni in costume o di scenografie cinematografiche d'epoca.

Una nota curiosa è che al suo interno, nel 1988, è stato fondato il Museo della Bambola e del Giocattolo che raccoglie migliaia di esemplari di bambole che allietarono l'infanzia di bambini cresciuto secoli fa.

Intorno al Castello sono nati i Giardini Medievali alla Rocca Borromeo di Angera, un luogo dove comprendere quale era il rapporto tra uomo e natura di secoli fa. Raggiungere la Rocca di Angera è possibile con l'autostrada A8, supero il bivio di Gallarate si segue per Gravellona e si prende l'uscita di Vergiate. Da qui le indicazioni per Sesto Calende e poi Angera. Da qui non è lontana un'altra splendida meta di un nostro weekend fuori porta, Santa Caterina del Sasso.

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail