La festa per l'inaugurazione della nuova Darsena, il programma

Organizzati tantissimi eventi per la festa d'inaugurazione della nuova Darsena. Ma il maltempo rischia di rovinare tutto.

darsena milano acqua

L'Expo 2015 lascia perplessi un gran numero di milanesi, per le più svariate ragioni, ma di sicuro qualcosa di buono per la città, in tutto questo caos, ne è venuto. Semplicemente, molti dei lavori che si attendevano da tempo immemore hanno subito una bella accelerata (o meglio, hanno smesso di essere rimandati a data da destinarsi). E così, oggi abbiamo nel giro di poche settimane o giorni l'inaugurazione delle nuove fermate della M5, l'apertura della nuova piazza XXIV Maggio e parecchie altre cose ancora. Tra tutte queste, però, quella più importante da un punto di vista simbolico, estetico e ambientale è la rinascita della Darsena di Milano.

Una rinascita già completata e che sarà adeguatamente festeggiata questa domenica 26 aprile, con una marea di eventi open-air che rischiano però di essere completamente rovinati dal brutto tempo (è prevista pioggia fin dal mattino e temporali nel pomeriggio). Nella speranza che le cose vadano nel migliore dei modi, ma è dura, ecco il programma della festa.

Ad aprire i festeggiamenti, dalle ore 12.30 alle ore 14, saranno due insoliti flash mob, una performance musicale tra corso San Gottardo e via Col di Lana, e una canoro-danzante in corso Manusardi a cura di ICM con Unione Artigiani di Milano. Dalle 15 alle 21, grazie alla collaborazione con Piano City, dieci colorati pianoforti suoneranno sotto l'arco di Porta Ticinese.

Dalle 15 alle 20, in piazza XXIV Maggio, gli studenti dei Civici Corsi di Jazz e Cem di Fondazione Milano intratterranno il pubblico con una serie di jam session ispirate ai grandi protagonisti del jazz, del funk e del pop. Nello spazio CineCube sulla Darsena, dalle 15 alle 18, saranno proiettati cortometraggi della Civica Scuola di Cinema sul tema delle vie d’acqua. All’acqua, alla Darsena e alle sue trasformazioni è dedicato anche il racconto teatrale che allievi e diplomati della Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi hanno creato ad hoc per l’occasione e che presenteranno nel pomeriggio presso il vicolo Lavandai (Naviglio Grande). Mentre alle 16, in via Magolfa, racconteranno la Milano di Alda Merini nella performance “Milano è diventata una belva”. Sempre in via Magolfa, alle 18.30, concerto di flauto e chitarra classica nell'ambito del Festival Giovane della Primavera.

Dalle 17.30 alle 22.30, lungo tutto il Naviglio Pavese, si alterneranno una serie di concerti musicali curati dalle Scimmie, uno dei locali più rinomati di Milano per i concerti di musica dal vivo in zona Navigli. Dalle 15 alle 23, per i più giovani e amanti della musica elettronica, al Parco Baden Powell di Ripa di Porta Ticinese, spazio all'animazione e dj set dei più apprezzati dj milanesi.

Una giornata di festa anche per i più piccoli che dalle 15 alle 19 presso la Darsena, grazie alle tre storiche Canottieri di Milano e alla Associazione Marinai d’Italia, potranno vivere l’emozione di salire su barche Vichinga e Dragoni scoprendo così i segreti del canottaggio. Ad attendere i più piccoli anche i famosi bagnini di Cervia con i loro inconfondibili “mosconi rossi” che per l’occasione insegneranno i segreti della voga alla veneziana. Sulle piattaforme galleggianti con il Museo d’Arte e Scienza di via Sella,4 a Milano, si svolgeranno laboratori didattici per bambini per imparare divertendosi.

Per tutti la possibilità di scoprire i Navigli da un insolito punto di vista, l'acqua, grazie alle corse gratuite dei battelli di Navigli Lombardi che salperanno dal Ponte dello Scodellino per proseguire verso il Naviglio Grande in direzione Porta Genova, per poi tornare in Darsena, andare verso il Naviglio Pavese e terminare la corsa all’approdo di Alzaia Naviglio Grande 6.

Grazie a "Milano a fior d'acqua", la suggestiva mostra fotografica sull'acqua di oltre 200 mq, il pubblico potrà scoprire come sono cambiati i Navigli dagli anni '30 ad oggi attraverso gli scatti provenienti dalle principali collezioni pubbliche della città. Un'iniziativa realizzata grazie a Triennale Milano, Museo Fotografia Contemporanea e Comitato Brand Milano.

Per l'occasione lo spazio dell'ex Fornace del Naviglio Pavese ospiterà, per tutta la giornata, due mostre: una a cura dell'Associazione Naviglio Pavese che racconta l'evoluzione del Naviglio attraverso quadri, fotografie e disegni a cura dell’associazione Terre Navigli; la seconda (dalle ore 15 alle 19) è un percorso che illustra l'attuale progetto di riqualificazione dell'intera area realizzato in occasione di Expo 2015.

Nel pomeriggio dalle 16.30 alle 18 la piattaforma galleggiante, ospiterà l'attore milanese Roberto Marelli che presenterà il libro "Porta Ticinese o' cara" che racconta un quartiere e i personaggi della Milano di una volta che ormai pochi milanesi conoscono tra umorismo, aneddoti e stralci di vita vissuta lungo le sponde dei Navigli. Un seconda piattaforma sarà sede di incontri aperti al pubblico tra gli Amministratori locali e i cittadini durante tutto l'arco della giornata. A seguire uno spettacolo musicale sulle canzoni della Ligera milanese a cura di “Atomo” Davide Tinelli.

Dalle 19.30 alle 20.30 il pubblico potrà assistere a un suggestivo concerto sull’acqua a cura dell’ Orchestra Verdi di Milano. In corso Manusardi (Alzaia Naviglio Pavese) saranno allestiti stand delle diverse associazioni che hanno contribuito alla realizzazione della giornata per promuovere le proprie attività e sensibilizzare il pubblico al mantenimento delle tradizioni dei Navigli.

Per concludere degnamente la serata, dalle 20.30 alle 23 sarà allestita presso il salone dell’Associazione Marinai d’Italia in viale Gorizia una grande “pista da ballo” per consentire a tutti gli amanti dei Navigli di continuare la festa tra musica e danze a cura dell'Associazione Artistica di Milano.

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: