Milano Contro il Bavaglio: Domani in piazza Cordusio manifestazione contro la legge sulle intercettazioni

Non darò giudizi di merito e demerito (già aver pubblicato questo post è a suo modo una dichiarazione). Se avete due secondi leggetevi il post di Giulio che su Polisblog fa un sunto delle reazioni della stampa estera sulla legge intercettazioni. In concomitanza con la manifestazione di Roma, il popolo viola e le altre associazioni che aderiscono al Movimento NO Bavaglio, si mobilitano, domani, giovedì 1 luglio dalle ore 18,30 in piazza Cordusio. Sul palco si alterneranno giornalisti, intellettuali, giuristi, rappresentanti di associazioni e movimenti della società civile, tra cui: Carlo Smuraglia, Gianni Barbacetto, Peter Gomez, Guido Besana, Vincenzo Consolo, Daniele Biacchessi, Mimmo Lombezzi, Federico Sinicato, Guido Scorza.

In difesa della giustizia, dell’informazione e della libertà di espressione su internet, Milano si mobilita contro il disegno di legge Alfano. Questa legge, già approvata con voto di fiducia al Senato, limitando fortemente lo strumento di indagine delle intercettazioni telefoniche e ambientali, renderà i cittadini più indifesi di fronte al crimine comune e organizzato. La riduzione degli spazi di cronaca giudiziaria, inoltre, comprimerà il diritto a essere informati sulle malefatte del potere. Proponiamo a tutti i cittadini, in modo indipendente dall’appartenenza di partito, di manifestare insieme a noi.

Inoltre durante la giornata, prima dell’appuntamento in piazza Cordusio, sono previsti momenti di informazione in vari punti della città: Via festa del Perdono presso Statale - (dalle 15 alle 17), Piazza Cordusio (dalle 15 alle 17), Via Dante angolo via Rovello (dalle 15 alle 17), Corso di Porta Vittoria presso Tribunale (dalle 15 alle 17) e Piazza Lima (dalle 15 alle 17).