Soccorsi in Stazione Centrale

stazinoe centrale

Domenica, tornando dal Festival Letteratura di Mantova, mi sono ritrovato a camminare in Stazione Centrale a Milano. La stessa stazione di cui tanto si parla in questi giorni come luogo simbolo della delinquenza milanese. Secondo alcuni sarebbe l'epicentro di tutti mali del capoluogo lombardo ed è per questo che politici locali, prefetti e ministri hanno fatto dichiarazioni e controdichiarazioni sul tema sicurezza in Centrale. Non solo, sono arrivati ad assegnare alla Stazione Centrale 100 poliziotti extra per salvaguardare i cittadini. Ebbene, camminando per la stazione non sono stato scippato, in compenso ho visto un ragazzo disteso per terra sulle scale, completamente privo di sensi. Intorno a lui c'erano già una quindicina di persone a dargli manforte e qualcuno aveva già chiamato il 118. Un paio di minuti dopo, all'arrivo degli infermieri, me ne sono andato perchè ormai c'era chi sapeva cosa bisognava fare per aiutare il ragazzo.

Ora, quello che mi chiedo è: se già c'erano 15-20 persone intorno al ragazzo, se già avevano chiamato il 118, se gli infermieri sono arrivati con defibrillatore alla mano e in tutto questo tempo non si è visto nemmeno un poliziotto, i poliziotti in Stazione che ci stanno a fare? Possibile che con tutti i rinforzi messi in campo in questi giorni un poliziotto non sia stato attirato da un capannello di 20 persone? Possibile che non si sia vista mezza divisa in tutto questo tempo?

  • shares
  • Mail