Milano ad agosto: il Museo d'arte Moderna



Spesso chi vive in una città non ha tempo e voglia di scoprire i tesori che essa racchiude. Imperdonabile. Prendete me; fino a ieri non avevo mai visitato il Gam, il Museo d'arte moderna di Milano, un museo dentro un museo. Una vita a Milano e non aver mai visto una tale bellezza. E come prendere ogni giorno il tram con Bar Rafaeli e non accorgersi mai della sua presenza. Una scoperta avvenuta casualmente, grazie a un agosto milanese placido e indolente. La mostra al Pac, di Zhang Huan, assolutamente da visitare, e poi l'ingresso alla Gam, ingresso libero, da sottolineare, gratis.

Dicevamo di un museo nel museo. Le 30 stanze della Villa Reale sono una continua meraviglia, capolavoro di edilizia residenziale del Neoclassicismo milanese. Una piccola Versailles con annesso giardino romantico, progettata dal tal architetto Leopoldo Pollack, residenza dapprima dei Belgioso, poi del generale Radetzky. Dal 1921 edificio pubblico. Al suo interno statue, decorazioni, affreschi e arredi d'epoca. Un trionfo barocco di inusitato splendore.

La collezione include opere neoclassiche, sculture e dipinti, capolavori del Romanticismo, della Scapigliatura compreso il Quarto Stato di Pellizza da Volpedo. Ancora la Collezione Grassi, che si trova al secondo piano, con i suoi capolavori di pittura italiana ed europea del XIX secolo insieme ad alcuni esempi di manufatti provenienti dall’estremo oriente.

Milano ad agosto: il Museo d'arte Moderna
Milano ad agosto: il Museo d'arte Moderna
Milano ad agosto: il Museo d'arte Moderna
Milano ad agosto: il Museo d'arte Moderna

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: