Weekend fuori porta - Villa Panza e i parchi di Varese, la Città Giardino

Villa Panza
La gita fuori porta di questo weekend ci porta verso nord, dove la pianura lascia il posto alle prime colline e alle Prealpi. Prendiamo la direzione della città di Varese per andare a scoprire i luoghi di villeggiatura di alcune delle più famose famiglie dei secoli scorsi, che da queste parti venivano a trascorrere periodi di riposo nel verde dei loro parchi, non a caso la città varesina si fregia del soprannome di Città Giardino.

Il punto di interesse più importante della città di Varese è il museo di arte di Villa Panza, un edificio suggestivo posto su una collina che domina la città vasto immerso in un parco di oltre 33.000 metri quadrati. Realizzata nei primi anni dell'Ottocento secondo i dettami del paesaggismo inglese, pur rispettando, la villa conserva la splendida collezione d'arte contemporanea raccolta nell'arco di una vita dal Conte Panza e lasciata in eredità al Fai che ora gestisce la villa/museo.

Per chi volesse completare la giornata a spasso per i parchi delle ville della città di Varese, la seconda tappa è necessariamente quella di Villa Ponti, il cui ingresso è esattamente di fronte a quello di Villa Panza, che regala angoli suggestivi in un parco splendido. Merita una visita anche il Parco di Villa Toepliz, oggi sede distaccata dell'università dell'Insubria (sulla strada per il Sacro Monte) e infine, prima di tornare verso la stazione (o alla macchina) i Giardini Pubblici di Palazzo Estense (sede del Comune), un classico esempio di giardino all'italiana.

Per raggiungere Varese è sufficiente prendere l'autostrada A8 in direzione Laghi, per chi non vuole prendere la macchina è possibile raggiungere il centro della città sia con le Ferrovie Nord che con le Stato. Per raggiungere Villa Panza si può approfittare della linea di Autobus A, che ha il capolinea proprio all'ingresso del museo.

Foto | Fondoambiente

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: