PGT: la perequazione e le osservazioni dei cittadini



Dopo l'adozione, da parte del Consiglio comunale, del piano di governo della città, l'Assessore Masseroli ha invitato la cittadinanza all'avvio della formulazione, la presentazione e la discussione delle osservazioni al PGT stesso. Una grossa opportunità di progettazione partecipata.

Un "PGT flessibile con una struttura particolarmente atta a venire incontro ad esigenze pubbliche e private di pianificazione territoriale". Masseroli ha, inoltre, posto in luce che l'applicazione del principio della perequazione "potrà portare grandi benefici, in termini di nuove iniziative imprenditoriali e sociali sul territorio, consentendo l'ampliamento di servizi pubblici, il soddisfacimento della domanda dei costruttori, la realizzazione di microniziative anche nel settore non profit, la razionalizzazione del verde pubblico".

Perequazione, questa sconosciuta. Derivato dal lessico del diritto amministrativo, nel caso specifico riguarda la concessione di un "diritto": quello che, a fronte della cessione gratuita di terreni privati per opere pubbliche, permette di costruire in altre aree, in destinazione d'uso specificatamente "regolata".

Un dubbio si insinua: se un Comune non può espropriare (lo può fare solo per pubblica utilità) un terreno, finisce per ottenerlo dando ai privati diritti di costruzione "equivalenti". E se il "meccanismo" degenerasse, se a fronte dell’opportunità di costruire opere di pubblico interesse, si permettesse che vengano edificati opere di edilizia privata?

Nei giorni scorsi l’Assessore all’Urbanistica, Carlo Masseroli, ha aperto i 2 mesi di “partecipazione pubblica” ai lavori. E' la fase cruciale, quella che deve portare all’approvazione entro il prossimo Febbraio. La cittadinanza ha, pertanto, 2 mesi per far conoscere le proprie "osservazioni" in merito al Piano. "Ci aspettiamo il contributo di tutti, non soltanto dei grandi player, degli esperti di settore, degli urbanisti puri" - ha spiegato l'assessore Masseroli, che ogni Venerdì, dalle ore 15.30 alle 18.30, accoglierà le obiezioni presso l’Urban Center di Galleria Vittorio Emanuele.

L'Assessore ha, infatti, dato luogo a un’Agenzia degli scambi immobiliari, che "nasce per supportare il processo di spostamento delle volumetrie sostenendo il lavoro dei piccoli immobiliari e delle piccole realtà che altrimenti non sarebbero in grado di farlo". Lo spostamento delle volumetrie realizzate grazie proprio al principio di perequazione.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: