Esondazione Seveso: il punto della situazione a una settimana dall'allagamento

sondrio melchiorre gioia

Da sabato scorso Milano è in parte bloccata: dell'esondazione del Seveso a Milano nord abbiano scritto parecchio, mostrandovi qualche immagine e anche il video - impressionante - uscito su youreporter. Ma adesso, qual è lo stato dell'arte? Vediamo che cosa succederà nei prossimi giorni, perché c'è qualche novità interessante per la viabilità.

Partiamo con le buone notizie: l'immagine qui sopra non l'ho inserita perché c'è un uomo che apparentemente si esplora le narici, ma perché è l'incrocio tra viale Sondrio e Melchiorre Gioia stamattina intorno alle 8.30. Dov'è la notizia? Non c'era traffico! O meglio: era un traffico normale, non l'ingorgo infernale di tutti gli altri giorni di questa settimana.

Vai a sapere se i milanesi si sono organizzati meglio, o se è semplicemente per via del venerdì e qualcuno ha voluto fare il ponte, in ogni caso anche nelle altre strade ho visto meno ingorghi e traffico più fluido. Ok: ma invece la Gialla, la MM3 da piazzale Maciachini a piazza Repubblica Stazione Centrale quando la riaprono? Ecco, qui arrivano le notizie meno buone...

Ieri Bruno Simini, Assessore ai Lavori Pubblici, spiega che

«Si potrebbe riaprire in dieci giorni», ha annunciato. Ma la previsione appare molto ottimistica: forse per allora sarà possibile riprendere la circolazione a velocità ridottissima, o su un solo binario, non di più

Diciamo, con molto molto molto ottimismo, lunedì 4 ottobre? Previsione a spanne, ovviamente: perché la situazione tra Maciachini e Repubblica è oggettivamente complessa. Oltre al treno da "liberare", ci saranno i controlli, le perizie da fare... non se ne uscirà tanto in fretta, dieci giorni a naso mi sembrano un po' pochini.

Se siete curiosi di vederlo questo benedetto treno, sul sito del Comune ci sono le immagini del sopralluogo di ieri di Letizia Moratti. Qui sotto la vedete con Elio Catania, presidente di ATM

moratti catania

Mentre in quest'altra immagine si vede il convoglio travolto dalla "piena"

foto treno sondrio seveso


Update ore 13.11
- nuove stime di tempi per la sistemazione

La prima: se l'Atm riuscirà a ottenere lo stato di calamità richiesto dal Comune, la metropolitana potrà tornare a viaggiare a pieno regime nelle stazioni Sondrio/Zara/Maciachini nel giro di 3 o 4 mesi. Se invece (ed è la seconda ipotesi) non si riuscisse ad aggirare le normali procedure di gara per l'acquisto delle strutture, i tempi potrebbero allungarsi di molto, da 8/9 mesi fino a un anno

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: