Jimi santo subito!: giovedì 7 sllo Spazio Pubblico Shake proiezioni e incontro sul genio del rock

Ho sempre pensato che il rock abbia una provenienza divina. Se per molti è una religione, è indubbio che Jimi sia stato un grande profeta del rock. Morto prematuramente (come si confà ai migliori profeti) da allora è nell'olimpo e dall'alto della sua grandezza continua a infiammare le nuove generazioni con il suo immenso talento. Per il 40° della sua morte sono stati numerosi gli eventi che ne hanno celebrato la grandezza.

La mostra alla Galleria Photology è ancora lì a dimostrarlo. Fino al 14 novembre raccoglie le immagini che quattro grandi fotografi legati alla storia del rock - Baron Wolman, Jorgen Angel, David Redfern e Gorgoni - hanno dedicato a quello che nel 2003 la rivista Rolling Stone ha definito "il miglior chitarrista di tutti i tempi".

E le celebrazioni continuano. Enzo Gentile, critico musicale e storico del rock, autore di "Hendrixiana", un libro intorno alla figura di Hendrix come luminosa icona contemporanea, interverrà giovedì 7 ottobre, ore 21 nello spazio Shake in viale Bligny 42, insieme con Marcello Lorrai (uno dei più grandi critici italiani di jazz), per parlare dell’uomo, del musicista e dell’icona, ascoltando la sua musica e proiettando video introvabili per attraversare con Hendrix l’arte e il costume, il suono e le mode dalla metà degli anni sessanta fino a oggi.

Una curiosità che lega Milano a Hendrix. Nel 1968 venne a Milano con la Experience per tenere 2 concerti. Quello pomeridiano saltò per dei controlli aeroportuali particolarmente minuziosi che si protrassero oltre modo (cosa cercassero rimane un mistero). Il secondo al Piper che si tenne regolarmente. A riprova della sua provenienza divina un piccolo appunto; qualcuno ricorda quel giorno come un evento mistico: "Da quel concerto, a parte tutto quello che riesco a ricordare, mi è derivata una sorta di modifica quasi fisica (qualcuno diceva "I got you under my skin")", dice Roberto Maresca. Hendrix come padre Pio?

  • shares
  • +1
  • Mail